Con la l.r. 79/2012 la Regione Toscana ha avviato un profondo processo di riforma per il settore della bonifica e della difesa del suolo, disponendo la creazione di 6 Consorzi di bonifica con il compito di riunire strutture e competenze dei preesistenti 13 Consorzi e 13 Unioni dei Comuni.

Nel Nord della Toscana la riforma ha investito i preesistenti consorzi di bonifica Versilia Massaciuccoli e Auser Bientina che hanno cessato le proprie funzioni per confluire nel nuovo Ente, più grande, denominato “Toscana Nord”, il quale ha assunto le competenze in materia di bonifica e difesa del suolo anche sui territori su cui sono presenti le Unioni di comuni Lunigiana e Media Valle del Serchio.

Ai sensi dell’art. 33 della L.R. 79/2012, il Consorzio n. 1 “Toscana Nord” è istituito a decorrere dalla data di insediamento dei relativi organi.