Come difendersi dalle zanzare

Ambiente, ult. agg. 29.02.16 -
Vai a:   articolo principale       

 

www.alleaticontrolezanzare.it


In questi anni si è verificato un costante e progressivo aumento della popolazione delle zanzare.
Le cause di questo fenomeno sono molteplici:

a) squilibrio ecologico dovuto a:
- inquinamento delle acque
- utilizzo di insetticidi non selettivi e conseguente inquinamento dell'aria
b) selezione di individui resistenti
c) creazione da parte dell'uomo di habitat particolarmente favorevoli allo sviluppo di questi insetti.

 

I problemi determinati dalla zanzara sono soprattutto le punture e il fastidioso prurito che ne consegue. Questi insetti, inoltre, possono diventare mezzi di trasporto e diffusione di alcune malattie infettive.

 

PREVENZIONE

Dalle zanzare ci si può difendere con insetticidi, repellenti o zanzariere, ma è anche indispensabile adottare forme di prevenzione per non favorirne lo sviluppo.

  • ACQUE CORRENTI: eliminazione degli scarichi, miglioramento del deflusso (pulizia alveo, rimozione rottami in alveo ).
  • AREE INDUSTRIALI DISMESSE: eliminazione o trattamento di eventuali raccolte di acqua.
  • ORTI: accertamento presenza di contenitori per l'acqua (bidoni, vasche) ed opportuni provvedimenti.
  • INCOLTO: sfalcio degli incolti nei centri abitati e nelle aree adiacenti.
  • RIFIUTI: rimozione delle discariche selvagge.
  • ATTIVITA' RECUPERO ROTTAMI - COMMERCIO PNEUMATICI: maggiore controllo ai fini dell'eliminazione di accumuli di acqua.

 

LA PAROLA D'ORDINE PER OGNUNO E': ELIMINARE TUTTI I RISTAGNI DI ACQUA IN EDIFICI, GIARDINI E CORTILI

  1. Evitare che l'acqua dei sottovasi e di qualsiasi contenitore presente in casa, terrazza e giardino permanga troppo a lungo svuotandoli ogni 2-3 giorni (comprese le vaschette di condensa dei condizionatori)
  2. eliminare tutti quei recipienti inutili presenti all'esterno e coprire con un telone quelli indispensabili;
  3. non abbandonare rifiuti nell'ambiente;
  4. controllare che le grondaie, condutture, caditoie e tombini non siano otturati al fine di evitare il ristagno d'acqua;
  5. introdurre, dove possibile, dei pesci rossi nelle vasche, nelle fontane e nei laghetti per l'irrigazione e/o sostituire continuamente l'acqua di vasche e fontane evitando l'accumulo di detriti in putrefazione;
  6. ripulire i piccoli corsi d'acqua in modo che questa defluisca liberamente e falciare l'erba intorno ai fossi per non dare riparo agli adulti e nutrimento alle larve;
  7. mettere una retina (tipo tulle) intorno agli sfiati delle fosse biologiche;
  8. introdurre frammenti di rame metallico (10 grammi circa per litro) nei sottovasi, fioriere (anche nelle aree cimiteriali): l'ossidazione del rame impedisce lo sviluppo delle larve;
  9. al termine dell'estate chiudere porte e finestre che collegano con l'esterno i locali di caldaia, cantine e garage;
  10. effettuare una pulizia accurata di tutti i contenitori non rimuovibili durante la stagione invernale al fine di eliminare le uova eventualmente presenti.

 

Se si accerta la presenza di zanzare in scantinati e soffitte nel periodo invernale, è opportuno procedere alla loro eliminazione con un normale insetticida ad uso domestico.

 

    INTERVENTI CONTRO GLI INSETTI ADULTI NEI MESI ESTIVI

    Nessun insetticida è assolutamente innocuo per l'uomo: meglio preferire provvedimenti individuali (repellenti naturali):

    • le lampade abbattenti funzionano, anche se il loro raggio d'azione è limitato ed inoltre sterrninano numerosi altri insetti;
    • gli apparecchi ad ultrasuoni non hanno alcuna efficacia;
    • gli zampironi e le bombolette devono essere utilizzati con alcune precauzioni, tipo areare i locali prima di soggiornarvi;
    • i fornelletti non vanno accesi dove si soggiorna o si dorme: durante l'uso è meglio tenere una finestra aperta;
    • le zanzariere, se perfettamente integre, danno risultati assicurati.

     

    Interventi effettuati dall'Amministrazione

    Le Amministrazioni di Forte dei Marmi, Montignoso, Pietrasanta e Seravezza si sono unite per gestire al meglio il territorio, costituendo un fronte comune di lotta alle zanzare. L'accordo, che si basa sull'utilizzo di linee guida condivise, permette di ottimizzare il servizio di disinfestazione migliorando i risultati e riducendo la dispersione dei prodotti nell'ambiente. Le squadre addette al servizio di disinfestazione, coordinate da un biologo consulente operativo sul territorio, individuano le situazioni di emergenza e intervengono con trattamenti specifici mirati.

    Depliant dell'iniziativa: Dove vado ... a vivere questa Estate?

    Il Comune di Pietrasanta distribuisce gratuitamente un apposito prodotto per la disinfestazione delle proprietà private presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico - Piazza Matteotti 29 - dal lunedì al sabato 9-13, con un documento di riconoscimento.


    Ordinanza n° 36 del 07/05/2004 - Osservanza di norme igieniche da parte dei titolari di aziende agricole, florovivaistiche e zootecniche, di chiunque allevi animali e dei responsabili di cantieri edili per la prevenzione contro la moltiplicazione di zanzare ed insetti alati

     

    Ordinanza n° 37 del 07/05/2004 - Osservanza di norme igieniche all'interno delle proprietà private per la prevenzione contro la moltiplicazione di zanzare ed insetti alati.

     

    Ordinanza n° 38 del 07/05/2004 - Osservanza di norme igieniche da parte di coloro che per fini commerciali o ad altro titolo possiedono o detengono, anche temporaneamente, copertoni di auto o assimilabili.