Bandiera Blu - Acque di balneazione

Ambiente, ult. agg. 24.07.17 -
Vai a:   articolo principale       

Il comune di Pietrasanta ha ottenuto l’importante certificazione ambientale della Bandiera Blu.

Pietrasanta da più di dieci anni conferma la balneabilità delle sue acque e la qualità dei suoi servizi.

Istituita nel 1987, anno europeo per l'ambiente, la Bandiera Blu è promossa nei vari Paesi dalla FEE e viene assegnata alle spiagge per la  qualità delle acque, qualità della costa, servizi accessori e misure di sicurezza, educazione ambientale, accessibilità.
I principali criteri riguardano l’assoluta validità delle acque di balneazione, l’assenza di scarichi di acque industriali e fognarie nei pressi delle spiagge, l’elaborazione da parte dei Comuni di un piano per eventuale emergenza ambientale e di un piano ambientale per lo sviluppo costiero, la promozione di iniziative ambientali, il facile accesso alla spiaggia, il rispetto del divieto di attività che costituiscono pericolo per i bagnanti, l’equilibrio tra attività balneari e rispetto della natura, servizi di spiaggia efficienti…

L’Ufficio Ambiente, a seguito del riconoscimento, durante la stagione balneare provvede a:

  1. trasmettere a tutti gli stabilimenti balneari i risultati del campionamento mensile eseguito dall’Arpat in mare, indicando l’obbligo di affissione. Vengono inviati anche i documenti che descrivono l’attività della FEE e la storia della Bandiera Blu
  2. istituire il ‘punto blu’  presso l'Ufficio Informazioni Turistiche in Via Donizetti a Tonfano dove il cittadino/turista può visionare la documentazione e presentare osservazioni, suggerimenti…
  3. affiggere i risultati dei campionamenti Arpat eseguiti in mare nelle 3 bacheche dislocate a Marina di Pietrasanta  a Focette, in piazza Europa a Tonfano e in piazza D’Annunzio a Fiumetto.

La Bandiera Blu sarà collocata sul pennone di piazza Europa a Tonfano

 

Dati qualità acque di Balneazione

 

Sito internet FEE