Referendum: separazione delle carriere tra giudice e pubblico ministero, raccolta firme in Comune

Anagrafe, ult. agg. 02.08.17 -
Vai a:   articolo principale       

Raccolta firme per il referendum per la separazione delle carriere tra magistratura requirente e magistratura giudicante.

E’ possibile sottoscrivere tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 9.00 alle 13.00, presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Pietrasanta (piano seminterrato, Piazza Matteotti, 19. Telefono 0584.795257) l’iniziativa referendaria intrapresa dall’Unione Camere Penali Italiane per rilanciare la necessità di una netta separazione delle carriere tra giudice e pubblico ministero.

L’obiettivo della raccolta firme è rivendicare la separazione delle carriere nell’ordinamento giudiziario italiano, affinché il magistrato che giudica sia diverso da chi accusa e da chi difende.

“La proposta di separare le carriere di giudici e di pubblici ministeri ha prodotto nel tempo diversi equivoci – spiegano i promotori – ed è stata spesso inquinata da false prospettive ideologiche e da improprie attribuzioni politiche.

La separazione delle carriere non è un fine, ma un mezzo. Si tratta di un obiettivo la cui realizzazione non è più prorogabile perché è inscritto nella nostra Costituzione, ed è quello proclamato dall’articolo 111 che impone che il giudice sia non solo imparziale, ma anche terzo. E terzietà non può che significare appartenenza del giudice ad un ordine diverso da quello del pubblico ministero. La separazione delle carriere serve a rendere il processo penale più equo perché lo assegna ad un giudice terzo”.