La musica del cuore, da Bruxelles Michael Guttman suona per Pietrasanta

L'ora del tè, 21 mar 10:50 ·
Vai a:   articolo principale       

Dal suo appartamento di Bruxelles, il musicista Michael Guttman invia un pensiero positivo agli amici e concittadini di Pietrasanta. Come l'Italia, anche il Belgio ha chiuso scuole e luoghi di ritrovo, e si resta a casa. Così, dal suo buen retiro, Michael ci racconta giornate di studio, riposo ed esercizio fisico.

"Ne approfitto per imparare brani nuovi - spiega - che non ho mai avuto il tempo di approfondire, poi WhatsApp con famiglia e amici, qualche bel film e ginnastica per non impigrirmi troppo". "La musica fa sempre bene, in questo momento consiglio di ascoltare Vivaldi, Mozart, Beethoven. Brani capaci di trasmettere serenità, infondere speranza, che ci permettono, anche solo per qualche minuto, di dimenticare la realtà che stiamo tutti vivendo". "Intanto stasera, alle 20, sul balcone suonerò l'Inno d'Italia, per tutti gli amici di Pietrasanta che aspetto di ritrovare presto. Ieri ho suonato Beethoven per ringraziare medici, infermieri, personale sanitario di tutto il mondo, impegnati in prima linea contro questo terribile virus".

Il festival Pietrasanta in concerto, XIV edizione, tornerà dal 24 luglio al 2 agosto 2020. "Il programma è pronto - conclude il violinista e mattatore della kermesse - ma adesso scacciamo questo virus restando tutti in casa. Ci sarà il tempo per festeggiare insieme".

Il Video