Servizi e funzioni

Casa, ult. agg. 13.09.16 -
Vai a:   articolo principale       
  • programmazione annuale delle attività dell’Ufficio amministrativo (impegni e liquidazioni di competenza)
  • rappresentanza ell’Ente nell’ambito delle procedure relative all’accesso ai servizi e attività di competenza dell’Ufficio
  • Commissioni assegnazione alloggi ERP (Edilizia Residenziale Pubblica)
  • Commissioni assegnazione alloggi di proprietà comunale
  • Commissioni assegnazione alloggi Agenzia casa
  • comunicazioni di assegnazione alloggi ai cittadini beneficiari
  • comunicazioni ad ERP dei nominativi degli assegnatari alloggi
  • responsabilità del procedimento di assegnazione alloggi ERP, comunali e agenzia casa
  • responsabilità del procedimento di assegnazione del Fondo sociale per l’affitto
  • rapporti con interlocutori interni o esterni all’Amministrazione
  • monitoraggio del budget di risorse assegnato nel PEG
  • rapporti e ricevimento cittadini

Funzioni ufficio casa

Comunicazione

Attività di relazione, e impegno, data la delicatezza delle problematiche trattate e gli atteggiamenti talvolta esasperati di alcuni frequentatori.

Viene svolta sia a diretto contatto con l’utenza, durante l’apertura al pubblico per almeno 6 ore settimanali, sia mediante posta cartacea, telefono e posta elettronica.

Commissione comunale per le problematiche abitative

  • Esercita funzioni consultive in materia di problematiche abitative
  • ha compiti istruttori in materia di assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica
  • provvede alla formazione delle graduatorie dei concorsi per l’assegnazione di contributi economici per l’acquisto e per la locazione di abitazioni

Rilascio attestazione di idoneità alloggiativa e abitativa per la regolarizzazione, ricongiungimento familiare ed ospitalità riguardanti cittadini extracomunitari

  • domanda del richiedente
  • esame documentazione prodotta con eventuale richiesta di integrazione
  • predisposizione attestazione entro 30 giorni dalla data della richiesta
  • rilascio attestazione da presentare agli uffici della locale Questura

Documentazione da presentare

  • carta di identità, permesso di soggiorno e passaporto (fotocopie da trattenere)
  • marca da bollo da € 16,00
  • contratto di compravendita, affitto o di comodato d’uso dell’appartamento, registrato e valido (fotocopie da trattenere)
    oppure:
    Se si è ospiti, bisogna presentare la dichiarazione del titolare del contratto che dichiara di essere a conoscenza della richiesta del certificato di idoneità alloggiativa.
    Alla dichiarazione va allegata la fotocopia del documento d’identità del titolare. fotocopia della planimetria catastale in scala dell’appartamento (chiara e leggibile) che permetta di calcolare mq totali, vani principali, vani accessori, porzioni di vani, scale, rampe, balconi ecc., certificazione di conformità degli impianti alimentati a gas metano e impianti elettrici nell’alloggio.

Assegnazione in locazione semplice di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica tramite bando di concorso

  • Emanazione del bando di concorso tramite determina dirigenziale
  • entro 60 giorni presentazione delle domande, scadenza prorogata di gg .60 per i lavoratori emigrati all'estero residenti nell'Unione Europea, di gg. 90 per coloro che risiedono nei paesi extraeuropei
  • istruttoria delle domande pervenute a cura dell'ufficio casa con eventuali richieste di integrazione
  • formulazione della graduatoria provvisoria entro 60 gg. dalla data di scadenza di presentazione delle domande
  • possibilità di presentare opposizione alla graduatoria entro 30 gg. dalla sua pubblicazione all'albo pretorio
  • trasmissione dei ricorsi alla Commissione ex art. 8, entro 60 gg dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria
  • valutazione dei ricorsi e formulazione della graduatoria definitiva da parte della Commissione ex art. 8 entro 60 gg dall'invio dei medesimi
  • provvedimento dirigenziale di assegnazione degli alloggi disponibili agli aventi diritto, previa verifica del mantenimento dei requisiti
  • assegnazioni successive, in base alla disponibilità degli alloggi, secondo la graduatoria definitiva
  • provvedimento dirigenziale di assegnazione previa verifica del mantenimento dei requisiti.

Programma di mobilità negli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica

  • emanazione del bando di concorso tramite determina dirigenziale
  • presentazione delle domande entro il termine previsto dal Bando
  • istruttoria delle domande pervenute
  • valutazione delle domande con l'attribuzione dei punteggi da parte della Commissione Comunale per la Mobilità con successiva formulazione della graduatoria provvisoria
  • eventuale presentazione di opposizione avverso il punteggio attribuito nella graduatoria provvisoria
  • esamina dei ricorsi da parte della Commissione Mobilità e successiva formulazione della graduatoria definitiva entro i termini indicati nel Bando
  • provvedimento dirigenziale di mobilità.

Decadenza dalla titolarità di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica

  • accertamento di ufficio o richiesta dell'Erp
  • verifica tramite la Polizia Municipale
  • contestazione all'interessato con raccomandata A. R con la possibilità di presentare eventuali deduzioni e/o documenti entro 15 gg. dalla ricezione
  • valutazione e pronuncia del parere da parte di apposita Commissione Comunale ex art.8 L.R. 96/96
  • emissione da parte del Dirigente/Funzionario del provvedimento di decadenza che comporta la cancellazione dalla graduatoria, la risoluzione del contratto e il rilascio immediato dell'alloggio. In caso di necessità il Dirigente può concedere un termine non eccedente i 6 mesi
  • eventuale utilizzo della Forza Pubblica per il rilascio forzoso dell'immobile se l'interessato non segua quanto previsto nell'atto di decadenza

Occupazione senza titolo di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica

  • In seguito a segnalazione, verifica dell'occupazione senza titolo tramite la Polizia Municipale
  • contestazione all'interessato con raccomandata A. R.
  • termine di gg. 15 per la presentazione eventuali deduzioni scritte da parte dell'interessato
  • provvedimento dirigenziale di intimazione al rilascio dell'alloggio con il termine massimo di 30 giorni.
  • eventuale provvedimento di utilizzo della Forza Pubblica in caso di rilascio forzoso.

Assegnazione Fondo nazionale per il sostegno alla locazione su Bando Pubblico Annuale

Fondo erogato annualmente ai comuni sulla base di finanziamenti statali e regionali, integrato da bilancio comunale da utilizzare per supporto economico a integrazione dell'affitto.

  • determinazione dirigenziale per l'approvazione dello schema di bando e avvio del procedimento
  • pubblicazione del bando all'Albo Pretorio per un periodo minimo di 30 giorni
  • pubblicità del bando attraverso stampa, affissione dei manifesti, sindacati, associazioni, E.R.P. srl , Ufficio Relazioni con il Pubblico, sito web istituzionale
  • attività istruttoria sulla domanda e documentazione allegata
  • adozione della graduatoria provvisoria e sua pubblicazione all'Albo Pretorio per un periodo di 15 giorni in cui é possibile presentare opposizione
  • la Commissione ex art. 8 L. 96/96 provvede alla formulazione della graduatoria definitiva suddivisa in Fascia A e Fascia B
  • adozione della graduatoria definitiva con determina dirigenziale e sua pubblicazione
  • comunicazione alla Regione Toscana della graduatoria definitiva (con dettaglio di requisiti di ciascun soggetto) e di tutti gli atti emanati dal Comune con indicazione della compartecipazione comunale
  • provvedimento di pagamento dei contributi spettanti a seguito del trasferimento dei fondi regionali, previa verifica dell'avvenuto pagamento dei canoni di locazione

Concessione di contributi in conto affitto per stato di emergenza abitativa

Regolamento comunale per l’emergenza abitativa

  • Domanda
  • colloquio dei richiedenti con l’apposita commissione per la valutazione della sussistenza e della gravità della condizione abitativa
  • reperimento di informazioni sulle condizioni di emergenza abitativa dichiarata
  • seduta della Commissione Emergenza Casa per la formazione della graduatoria degli aventi diritto
  • calcolo del contributo a sostegno del canone di affitto
  • determinazione di approvazione degli interventi valutati dalla commissione e impegno di spesa relativo
  • pagamento dei contributi, dietro presentazione della ricevuta attestante l'avvenuto pagamento del canone di affitto; in caso di morosità il contributo può essere pagato al locatore, su delega da parte del conduttore beneficiario.

Concessione provvisoria di alloggio pubblico in caso di emergenza abitativa

Regolamento comunale per l’emergenza abitativa

  • Domanda
  • reperimento di informazioni sulla condizione di emergenza abitativa dichiarata
  • colloquio dei richiedenti con l’apposita commissione, per la valutazione dell'esistenza e della gravità dell'emergenza abitativa
  • verifica in merito alla partecipazione al bando assegnazione alloggi E.R.P., esame della documentazione ed eventuali richieste di integrazione
  • seduta della Commissione Emergenza Casa per la formazione di eventuale graduatoria
  • provvedimento dirigenziale di concessione provvisoria salvo disponibilità di immobili

Collocazione temporanea in strutture ricettive di soggetti in condizioni di emergenza abitativa

  • Domanda 
  • colloquio dei richiedenti con l’apposita commissione, per la valutazione dell'esistenza e della gravità dell'emergenza abitativa
  • reperimento di informazioni in merito alla condizione di emergenza abitativa dichiarata
  • individuazione della struttura ricettiva ottimale
  • seduta della Commissione Emergenza Casa per la sottoscrizione di un "patto sociale" con il cittadino in merito ai tempi e ai modi dell'accoglienza
  • comunicazione del Responsabile alla struttura ricettiva dei tempi dell'ospitalità
  • impegno di spesa
  • provvedimento dirigenziale di pagamento alla struttura ricettiva su presentazione di regolare fattura

Rapporti con gli organismi istituzionali e soggetti del 3° settore (L.O.D.E., ERP Lucca Srl, Agenzia Casa)