Dal 29 ottobre al 24 novembre 2018 nell'atrio del Palazzo Comunale, Piazza Matteotti

Inaugurazione: lunedi 29 ottobre 2018 ore 12.00

La mostra - frutto della collaborazione tra l'Istituto Italiano di Cultura a Tokyo, la Fondazione Italia Giappone, l'Ente Nazionale Italiano per il Turismo, l'Associa zione Giapponese Etegami e Alitalia-Italia Tours - è la realizzazione del “Progetto Etegami”, uno degli eventi che hanno caratterizzato “Italia in Giappone 2001/2002 ”, la più grande ed articolata rassegna di promozione dell’Italia all’estero.

L'idea è stata quella di invitare i bambini giapponesi ad inviare all'Istituto Italiano di Cultura degli Etegami, cartoline postali illustrate a mano tradizionali del Giappone, sulle quali avrebbero dovuto disegnare l'Italia secondo la loro fantasia. Hanno risposto all'invito 25.000 studenti di 2.565 scuole elementari e medie. I disegni pervenuti forniscono immagini curiose e suggestive della loro idea del nostro Paese, realizzate con tecniche che ci rimandano alla tradizione dei manga, i "disegni in libertà" che hanno dato vita ai famosi fumetti giapponesi.

Il catalogo, edito da Polistampa, pubblica una sele zione di 300 etegami ed è suddiviso in sezioni, alcune dedicate alle città e ai monumenti storici, altre ad aspetti caratteristici della vita e della cultura italiana come la musica o la cucina; una sezione è interamente dedicata a Pinocchio.

Una giuria, composta da rappresentanti degli enti organizzatori dell'evento e dal Professor Shigetoshi Osano, ordinario di Storia dell'Arte all'Università di Tokyo, ha selezionato le cartoline da pubblicare ed ha nominato i tre vincitori che sono venuti in Italia, ospiti di Alitalia-ItaliaTours.

Per presentare al pubblico l'Italia raccontata e ricreata attraverso gli occhi animati da una vivace creatività dei ragazzi giapponesi, nel 2002 è stata allestita a Tokyo una mostra che nell'ottobre dello stesso anno è stata ospitata a Roma nelle sale dell'Istituto Nazionale per la Grafica, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Durante la mostra a Roma venne allestito, all'interno del laboratorio didattico della grafica, uno spazio riservato all'arte degli Etegami, presente un artista dell'Associazione Giapponese Etegami di Tokyo, Yoko Yoshioka, il quale per una settimana ha illustrato e insegnato agli studenti che hanno aderito al progetto questa singolare forma di comunicazione diretta e personale, che negli ultimi anni ha riscontrato un incremento di popolarità, coinvolgendo persone di ogni età ed estrazione sociale.

Analoga iniziativa è stata realizzata anche a Torin o nell’ottobre 2003 a Palazzo Barolo nella linea della sperimentazione e della conoscenza dei linguaggi gr afici di produzione e riproduzione delle immagini, con l’attivazione di un laboratorio ludico-didattico. La mostra è stata, inoltre, presentata in questi anni a Pontedera al Museo Piaggio “Giovanni Alberto A gnelli”, a Castelbasso, al Museo Civico Archeologico di Bologna, a Sorrento, a Firenze nella cappella Palatina di Palazzo Pitti nell’ambito della mostra “GIAPPONE. TERRA DI INCANTI”, a Pisa al Museo della Grafica, a Forte dei Marmi a Villa Bertelli e a Collodi al Parco di Pinocchio.

L'evento sul sito del Museo dei Bozzetti

S.T.ART - Save Tourism & Art in collaborazione con "Fondazione Italia Giappone.

Orario: dal lunedi al sabato 9.00-13.00

Ingresso libero