Marco Dolfi - “Quando si varca la soglia d'ingresso al tempio dei sogni, lì proprio lì c'è il mare

dal 28 luglio al 25 agosto 2019- ex-Incanto Tonfano

Ingresso libero


Marco Dolfi, la bellezza delle cose semplici in mostra.

“Quando si varca la soglia d'ingresso al tempio dei sogni, lì proprio lì c'è il mare”: la celebre frase di Luis Sepulveda ha accompagnato l'inaugurazione della mostra di Marco Dolfi, l'artista viareggino ospite, per un mese, nella sala espositiva all’ex-Incanto a Tonfano, Marina di Pietrasanta.

La mostra è organizzata dal Comune di Pietrasanta, in collaborazione dell’Associazione Percorsi d’Arte by Tekn-art.

Fiori secchi, cespugli inariditi, gusci e cardi: sono le “cose senza peso” protagoniste assolute le delicate tele di Marco Dolfi.  Nature morte, composizioni floreali ed arbusti sono gli effimeri elementi con cui l'artista contempla il mondo con quieto piacere. Dolfi si rifugia dal chiasso e dallo sfarzo dei contemporanei e quando il colore della natura cambia, egli ne esalta il valore e la bellezza. Dolfi è il pittore delle morte stagioni, con le sue foglie accartocciate, i fiumi arsi e i rami spogli. In ogni tela c'è un grande rigore compositivo; il tono è sempre giusto, il segno è incisivo e delicato allo stesso tempo. Il soggetto dipinto risulta lieve e gradevole, non volgare, la tecnica usata è ad olio su tela.  

Marco Dolfi nasce a Viareggio il 3 aprile 1953 e studia all’Accademia di Belle Arti di Carrara, sezione scultura, laureandosi nel 1975. Insegna come docente di Anatomia Artistica all’Accademia di Belle Arti di Roma ed entra a far parte dell’ambiente artistico romano. Dal 1999 invece torna a Carrara, dove insegna all’Accademia di Belle Arti nel corso di disegno. Nel 1978 arriva la sua prima mostra personale, nella Galleria Magazzini del Sale, a Viareggio. Nel 1982 la Galleria Ferretti di Viareggio presenta i suoi lavori nelle maggiori fiere d'arte, e la Gallerie Contini gli organizza una personale ad Asiago.   Nel 1993 ha luogo una sua prima mostra antologica alla Versiliana a Marina di Pietrasanta e una seconda antologica più ampia al Palazzo Ducale di Massa organizzata dalla provincia e dall’Accademia di Belle Arti di Carrara. Dal 1999 è invitato in Portogallo a Monte Mar-O-Novo, realizza mostre a Carrara, Volterra, Seravezza, San Miniato, Siena, Roma e Firenze. Nel 2005 pubblica il suo primo libro, “La poesia del mare”, edito da Maschietto editore. Nel 2013 tiene una grande personale di dipinti, in occasione dei 200 anni dell’Università di Lèon in Nicaragua e nel 2014 il Museo Mediceo di Palazzo Medici Riccardi di Firenze ospita il maestro con la mostra “La Natura Dipinta”.

Orario: tutti i giorni, dalle 18.30 alle 23.30,