Michelangelo scultore 2018: dalla matita al robot

Vai a:   articolo principale       

In data 13 settembre 2018 si è riunita la commissione giudicatrice indetta per il bando di concorso Michelangelo Scultore 2018: dalla matita al robot.

La commissione, come richiesto dal bando di concorso stesso, era composta da un funzionario degli Istituti Culturali del Comune di Pietrasanta - Dr. Valentina Fogher- dal Presidente della Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta -Dr. Liliana Ciaccio- da tre artisti aderenti all'iniziativa - Claudio Capotondi, Cynthia Sah e Cordelia von den Steinen- e da tre artigiani esperti del settore - Massimo Galleni, Liber Milian Garcìa, Nicola Stagetti - ha approvato le seguenti domande di partecipazione:

  • Giorgio Bernasconi, Accademia di Belle Arti di Brera
  • Giacomo Perazzolo, Accademia di Belle Arti di Venezia
  • Irina Sadykova, Accademia di Belle Arti di Genova
  • Pan Sitong, Accademia di Belle Arti di Venezia
  • Michelangelo Lazzarini, Accademia di Belle Arti di Carrara

Per motivi organizzativi il periodo del seminario è stato posposto di una settimana, per cui il periodo effettivo del seminario Michelangelo Scultore 2018: dalla matita al robot è previsto dal 24 settembre al 14 ottobre 2018.


Scadenza prorogata alle ore 13 del 27 agosto 2018

Concorso per  il 500esimo Anniversario della venuta di Michelangelo Buonarroti in Versilia

iniziativa del Comune di Pietrasanta, in collaborazione con la Fondazione Centro Arti Visive e l'Associazione Artigianart di Pietrasanta

17 settembre – 07 ottobre 2018

Il concorso Michelangelo Scultore 2018: dalla matita al robot è rivolto agli allievi delle Accademie di Belle Arti statali o legalmente riconosciute dal MIUR, finalizzato alla partecipazione di n. 10 studenti ad un seminario/stage formativo e conoscitivo della durata di tre settimane dedicato alla realizzazione di una scultura in marmo di dimensioni non superiori a 40x40x40 cm. in due copie, di cui una verrà eseguita avvalendosi dei metodi tradizionalmente più usati in scultura e l'altra invece sarà realizzata grazie a metodologie tecnologicamente più avanzate con software e robotica dedicata.

Il seminario non solo consentirà di approfondire le tecniche scultoree secondo il linguaggio di artisti internazionali noti in tutto il mondo, che, a seconda della loro esperienza, accompagneranno gli studenti nel loro percorso creativo, ma si avvarrà anche delle prestigiose maestranze artigiane di Pietrasanta, che coadiuveranno i partecipanti in tutte le fasi della realizzazione dell'opera.