Il cuore è una pompa che invia il sangue a tutti gli organi e tessuti del nostro corpo. La pressione arteriosa è la pressione che il cuore esercita per far circolare il sangue nel corpo.

Il valore della pressione è dato da due numeri: il primo è la pressione sistolica, il secondo la diastolica.

  • Pressione arteriosa sistolica: si misura al momento in cui il cuore si contrae e pompa il sangue nelle arterie.
  • Pressione arteriosa diastolica: si misura tra due contrazioni, mentre il cuore si rilassa e si riempie di sangue.

Si considera "desiderabile" una pressione che non supera i 120 mmHg per la sistolica (pressione massima) e gli 80 mmHg per la diastolica (pressione minima).

Il valore della pressione varia normalmente nel corso della giornata: aumenta con lo sforzo, le emozioni, il freddo o il dolore e diminuisce con il riposo e il sonno.

Come mantenere la pressione arteriosa a un livello favorevole

La maggior parte dei casi di ipertensione è dovuta ad abitudini di vita non corrette. Fin dalla giovane età è consigliabile mantenere la pressione arteriosa a livelli desiderabili seguendo alcune semplici regole di comportamento.

Avere un'alimentazione sana, in particolare:

  • limitare il consumo del sale. Ridurre il consumo quotidiano di sale di circa 5 grammi al giorno può abbassare la pressione di circa 5 mmHg. Per le esigenze del nostro organismo, è sufficiente la quantità di sale già contenuta naturalmente negli alimenti
  • mangiare molta frutta e verdura. Frutta e verdura sono ricche di potassio, una sostanza che aiuta a mantenere bassa la pressione
  • mangiare meno
  • moderare il consumo di caffè

Praticare regolarmente attività fisica. Praticare, con regolarità, un'attività fisica di moderata intensità (bastano 30 minuti di cammino a passo svelto al giorno) aiuta a mantenere la pressione arteriosa a livello favorevole.

Non fumare.

Tenere sotto controllo il peso. Con l'aumento di peso il cuore deve pompare con più energia per mandare il sangue in tutti i tessuti.

Rilassarsi. Quando si è arrabbiati, eccitati, impauriti, sotto stress o mentre si fuma la pressione aumenta.

Non è mai troppo tardi per migliorare lo stile di vita!


Ipertensione e malattie cardiovascolari

L'ipertensione (pressione arteriosa superiore a 140/90 mmHg) non dà sintomi. L'unico modo per sapere se si è ipertesi è misurare la pressione arteriosa. È consigliabile misurarla almeno una volta l'anno.

L'ipertensione si sviluppa quando le pareti delle arterie di grosso calibro perdono la loro elasticità naturale e diventano rigide e i vasi sanguigni più piccoli si restringono. L'ipertensione affatica il cuore, può aumentarne le dimensioni, renderlo meno efficiente e favorire l'aterosclerosi. Per questo le persone che hanno la pressione alta corrono un rischio maggiore di infarto o ictus. Inoltre, l'ipertensione può causare insufficienza renale e danneggiare la vista.

Farmacia Comunale