Calamità: danni da maltempo, al via le domande di contributo per i privati

Protezione Civile, ult. agg. 07.12.16 -

Indennizzi in arrivo per le calamità di ottobre 2013 e marzo 2015.
I pietrasantini ancora in attesa di risarcimento per le piogge eccezionali del 21 ottobre 2013 e per la tempesta di vento del 5 marzo 2015 finalmente potranno presentare domanda d’indennizzo.

I fondi sono stati messi a disposizione dal Governo, con una manovra che riguarda 17 regioni inclusa la Toscana a cui, stando a una stima iniziale, dovrebbero essere destinati complessivamente 150 milioni di euro in base alle denunce di danni.

A Pietrasanta potranno richiedere il contributo solo i privati che hanno già presentato al Comune la segnalazione di danno, all’indomani delle calamità, compilando l’apposito Modello B.

Adesso servirà la domanda, da consegnare all’Ufficio Protocollo  entro il 29 settembre 2016.

L’amministrazione comunale invita i cittadini ad attivarsi per richiedere i contributi. Sono 996 le segnalazioni di danno pervenute al Comune di Pietrasanta e la quasi totalità delle richieste è riferita agli effetti della calamità del 5 marzo dell’anno scorso. I danni dichiarati dai privati pietrasantini ammontano a 12 milioni 350 mila euro.

In Toscana in tutto sono state presentate 13.478 schede di segnalazione per sette eventi calamitosi, che hanno avuto luogo tra marzo 2013 e agosto 2015.

 

Sul sito web della Regione Toscana è stata aperta un'apposita sezione all'indirizzo, con modulistica da scaricare (domanda di contributo, perizia asseverata e dichiarazione sostitutiva):
http://www.regione.toscana.it/-/finanziamento-per-danni-da-eventi-calamitosi

Per domande e quesiti scrivere a: 
alluvioni.privati@regione.toscana.it

Avviso Pubblico

 

Info e modulistica
(cliccare e leggere tutta la pagina)