In relazione ai procedimenti il Comune pone a carico dell'interessato il pagamento delle spese e dei diritti previsti da disposizioni di leggi statali e regionali vigenti, nelle misure ivi stabilite.

La struttura responsabile del procedimento provvede alla riscossione di tali spese e diritti, riversandoli alle amministrazioni che hanno svolto attività istruttorie nell'ambito del procedimento. Qualora, peraltro, queste Amministrazioni non abbiano rispettato i termini previsti, non si dà luogo al rimborso.

Spese e diritti sono dovuti nella misura del 50 % anche nel caso di procedimento mediante autocertificazione, in relazione alle attività di verifica. La struttura responsabile del procedimento procede ai sensi del comma 2.

Il comune può anche prevedere, in relazione all attività propria della struttura responsabile del procedimento, la riscossione di diritti di istruttoria, nella misura stabilita con delibera di Consiglio Comunale. La misura di tali diritti, sommata agli oneri di cui ai precedenti commi e all imposta di bollo, non può eccedere quella complessivamente posta a carico dell'interessato precedentemente all'entrata in vigore del DPR 447/98.