Sociale: bonus gas, in due anni erogati 460 contributi per i pensionati

Stampa, 14.02.17 -
Vai a:   articolo principale       

144 euro a beneficiario. Gli importi saranno liquidati nei prossimi giorni.

Confermato lo stanziamento in bilancio di 30mila euro.

Un piccolo sussidio per pagare le bollette, un aiuto concreto per i tanti pensionati che non riescono ad arrivare a fine mese. Il Comune di Pietrasanta ha confermato anche per il 2016 lo stanziamento di 30mila euro a copertura parziale delle spese di riscaldamento sostenute da 209 famiglie di pensionati.

Ogni beneficiario riceverà 144 euro, che saranno liquidati nei prossimi giorni, dopo una comunicazione personale via lettera, nella quale sarà indicato importo, luogo di riscossione e il relativo numero di mandato. Il bonus gas è destinato ai titolari di pensione, che abbiano presentato regolare domanda e ottenuto l’esenzione dalla Tari, confermata a margine dell’accordo tra l’Assessorato ai Servizi Sociali e le organizzazioni sindacali.

“Si tratta di agevolazioni importanti per i nuclei familiari svantaggiati – dice l’Assessore al Sociale, Lora Santini – Abbiamo mantenuto invariato il fondo di bilancio relativo al bonus gas perché questo contributo è indispensabile a garantire il riscaldamento nei mesi invernali a quei pensionati che non se lo possono permettere. Il nostro obiettivo è quello di tutelare le fasce più deboli attraverso misure di equità sociale, che si sono già rivelate utili e che consideriamo non negoziabili”.

Per il 2015 le domande ammesse erano state 251 per un importo, a beneficiario, pari a 120 euro.

In due anni l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco, Massimo Mallegni, ha erogato 460 contributi per un totale di oltre 60mila euro di stanziamenti.

“Di questi tempi – spiega l’assessore Santini – è una cifra significativa, ma noi la consideriamo un investimento sul benessere della nostra comunità, sulla possibilità di assicurare a tutti condizioni di vita adeguate”.