Cultura: mille piccoli utenti ogni mese con “Pietrasanta a misura di bambino”, con campus museali, laboratori e letture

Stampa, ult. agg. 07.03.17 -
Vai a:   articolo principale       

Quasi mille bambini tra i 3 e i 10 anni coinvolti mediamente ogni mese, per 12 mesi all’anno, dalle attività di “Pietrasanta a Misura di Bambino”.

La cultura è formato kids a Pietrasanta con i progetti ludico-creativi, i laboratori collegati alle mostre e ai celebri bozzetti custoditi tra il Museo e Palazzo Panichi, la novità yogart, i mini tour alla scoperta del patrimonio del Parco Internazionale della Scultura, i campus museali e gli incontri con gli artisti ed artigiani organizzati e promossi dal Comune di Pietrasanta e Fondazione Versiliana sotto l’egida del comitato S.T.Art – Grandi Eventi.

Il progetto, voluto dal Sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni e dal Direttore Artistico della Fondazione Versiliana, Massimiliano Simoni, ha aperto la porta di Musei, Biblioteche e luoghi d’arte e cultura anche ai più piccoli attraverso una campagna mirata nelle scuole che ha raccolto una grandissima adesione da parte delle famiglie pietrasantine e non solo.

Nell’arco di un anno sono stati coinvolti circa 1.250 bambini: quasi 900 quelli che abitualmente frequentano le attività di “Pietrasanta a misura di bambino” ogni mese. 12mila sono invece i bambini coinvolti dalla Versiliana dei Piccoli la scorsa estate.

“Con le nostre attività – spiega il primo cittadino della Piccola Atene – alleviamo la nuova generazione al culto dell’arte e alla conoscenza stimolando il loro senso critico e la loro creatività, al piacere della lettura ma anche alla manualità con i laboratori didattici. Li rendiamo protagonisti delle mostre trascinandoli dentro le opere ed offrendogli spazi attrezzati ed adeguati al raggiungimento di quelli che obiettivi ludico, ricreativi e culturali. Per Pietrasanta il 2016 è stato l’anno del rilancio culturale: 110mila visitatori per le mostre, record di presenze al Museo dei Bozzetti e nei musei cittadini senza dimenticare il Carnevale con la seconda edizione più partecipata della storia. Con le attività per i bambini chiudiamo il cerchio”.

Le attività di “Pietrasanta a misura di bambino” spaziano da “Nati per Leggere”, un progetto nazionale per la promozione della lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni, alle prime domeniche del mese dedicate ai Musei del centro storico con visite guidate e laboratori didattici per avvicinare le famiglie all'arte, ai laboratori creativi a tema con le mostre in programma per avvicinare i bambini alla scoperta degli artisti, alla collaborazione nata con il MuSA con aperture straordinarie e visite guidate al museo del futuro per scoprire il mondo dell'arte in modo interattivo.

Di grande impatto sono state le mostre che hanno incuriosito i bambini dalle opere fiabesche di Rinaldo Bigi, i giochi di luce di Xhixha Helidon e le opere surrealiste di Salvador Dali, con attività create per far conoscere la storia e il punto di vista di ogni artista all'interno della sezione Ragazzi della Biblioteca Comunale.

Quest'ultima protagonista, con un fitto calendario di visite guidate animate e con "E' domenica la Biblioteca racconta" ciclo di letture animate per famiglie e “I libri invadono la città” appuntamento di fine maggio che coinvolge da anni sempre più pubblico.

I bambini hanno anche giocato con l'Arte con il mosaicista Piero Giannoni, già noto per le attività svolte questa estate alla Versiliana dei Piccoli.

Non solo arte ma anche Yoga, con il corso di YogArt rivolto ai bambini dai 4 ai 10 anni dove i piccoli utenti con semplici tecniche di meditazione imparano a rilassarsi, a conoscere meglio il proprio corpo e le proprie emozioni.

“Con la prossima Pasqua – annuncia Simoni – partirà il progetto dei campus museali mirati ai bambini tra i 6 ed i 10 anni che riproporremo anche durante l’estate. Pietrasanta è stata la prima a costruire una programmazione esclusivamente dedicata ai bambini, ed indirettamente alle famiglie, che ruota attorno alla sua arte e al suo polo museale, alla sua storia e ai suoi artisti. Con Pietrasanta a misura di bambino coltiviamo la cultura. Tutto l’anno”.