Turismo: Pietrasanta al Mitt di Mosca, una mostra dei bozzetti a Palazzo Berg

Stampa, 16.03.17 -
Vai a:   articolo principale       

Pietrasanta al Mitt di Mosca per promuovere mare, arte e artigianato.

Unico comune della Versilia presente alla Moscow International Travel & Tourism Exhibition, una delle cinque più importanti fiere del turismo mondiale con 2mila espositori, Pietrasanta continua nel suo progetto di rilancio e promozione internazionale del territorio. A spingere la Piccola Atene fino a Mosca la presenza, ormai stratificata, del turismo russo in Versilia che si conferma, insieme alla Toscana, tra le mete preferite (+5%) e in controtendenza; ma anche l’attivazione di due nuovi voli diretti da Pisa destinati a facilitare l’arrivo di nuovi flussi nei prossimi mesi.

Promotore dell’iniziativa il Sindaco, Massimo Mallegni volato fino a Mosca per rafforzare le relazioni con il mercato turistico russo e per presidiare la fiera dove ha incontrato, durante i giorni di permanenza, anche l’ambasciatore italiano, Cesare Maria Ragaglini, il sottosegretario ai Beni Culturali e Turismo, Dorina Bianchi, l’assessore al turismo regionale, Stefano Ciuoffo, e ii rappresentanti di Enit e Toscana Promozione.

Saranno ancora una volta i preziosi bozzetti del Museo di Pietrasanta, uno esempio al mondo, a gettare un ponte artistico e culturale tra Pietrasanta e la Russia. Già allo studio un’esposizione, a Palazzo Berg, sede dell’ambasciata, di una selezione delle più celebri maquette da calendarizzare nei prossimi mesi. Il Sindaco è stato anche intervistato da Russia Today.

“L’appeal della Versilia per il mercato russo, ed in generale della Toscana – spiega Mallegni – è molto forte, ma va anche sostenuto e stimolato nel tempo. Il nostro mare e la nostra arte rappresentano due elementi chiave per il turista medio della Russia. A Mosca Pietrasanta, la Versilia e la Toscana hanno piantato nuovi semi che presto germoglieranno. Insieme alla Toscana daremo un contributo per rilanciare il turismo a livello internazionale. Pietrasanta è ancora una volta apripista”.