Arte: già 43mila visitatori per i peperoncini di Carta, l’anno mirabilis della cultura per Pietrasanta

Stampa, ult. agg. 17.05.17 -
Vai a:   articolo principale       

L’anno mirabilis per la cultura e l’arte di Pietrasanta.

Sono oltre 150mila i visitatori delle grandi mostre nel centro storico organizzate e promosso dall’amministrazione comunale guidata da Massimo Mallegni e dalla Fondazione Versiliana nell’ambito del progetto S.T.Art Grandi Eventi. I consensi, tantissimi, hanno già portato nel cuore della città (dal dicembre 2015 al 15 giugno 2017) per ammirare i maxi peperoncini di Giuseppe Carta oltre 43mila visitatori: la mostra si chiuderà il prossimo 11 giugno per lasciare il palcoscenico a “The title of the show” dell’artista danese Jørgen Haugen Sørensen collegato alla prima edizione del Dap Festival, il Festival Internazionale della Danza e delle Arti Visive che si aprirà il 18 giugno e al coreano Park Eun Sun.

Ma non sono solo le grandi mostre a funzionare nella Piccola Atene, a trainare flussi, appassionati, cultori e turisti italiani e stranieri. E' tutto il circuito museale ed artistico che sta registrando numeri record con visitatori raddoppiati nel 2016 per il Museo dei Bozzetti che custodisce una imponente collezione di maquette passati da 12.287 del 2015 a 21.511 dell’anno appena concluso (+ 75%).

Ed ancora la Sala delle Grasce con le esposizioni temporanee con oltre 10mila visitatori, Casa Carducci a Valdicastello, fresca di restauro ed inserimento nel circuito nazionale delle “Case della Memoria”, con il 25% in più di accessi, così come per il Museo Barsanti (da 112 del 2015 a 2.437 del 2016) che insieme a Palazzo Panichi ha visto addirittura decuplicare il numero di appassionati che sono saliti fino al secondo piano dell’edificio di Piazza Duomo.

L’offerta cultura si arricchirà nei prossimi mesi del Museo Archeologico, ospitato a Palazzo Moroni, sempre in Piazza Duomo (i lavori sono in dirittura d’arrivo), dello spazio dell’ex convento di San Francesco, sede del Centro Arti Visive, destinato a diventare la casa degli artigiani con mostre tutto l’anno e, nel 2018, del Museo dedicato ad Igor Mitoraj per cui l’amministrazione comunale ha ottenuto dal Mibact un finanziamento di 2 milioni di euro.

“Cultura, arte, intrattenimento sono elementi chiave per il territorio e per il suo tessuto economico, per le imprese e gli alberghi, per i ristoranti e le attività commerciali. A fianco dell’attività amministrativa che deve mettere in condizioni il territorio ed i suoi attori di esprimersi al massimo con meno vincoli, meno tasse e più dinamismo, la programmazione degli eventi assume una rilevanza notevole. Ora la nostra città ha tutto quello che gli serve: decoro, pulizia, una immagine internazionale e quel protagonismo culturale che fa di Pietrasanta un modello. – spiega Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta – Il riscontro, in termini di visitatori ha rispettato, fino a qui, le nostre aspettative. Gli eventi di qualità, a volte anche discussi come nel caso della mostra del maestro Carta, e prima di lui di Salvador Dalì e Helidon Xhixha hanno richiamato nella nostra città turisti ed appassionati anche nei periodo più difficile dell’anno come quello autunno invernale.

Per l’estate ci aspettiamo numeri ancora più importanti anche grazie ad un calendario di eventi arricchito, quest’anno, dalla novità del Dap Festival (18 giugno – 1 luglio) il cui format ha l’obiettivo di legare insieme, come mai prima di oggi, la scultura e l’arte alla danza, alla musica e alle arti visive.

Non mancherà la poesia con il Premio Nazionale Carducci (27 luglio), il teatro e la cultura con il famoso Festival Versiliana e il Caffè di Romano Battaglia (1 luglio – 31 agosto), la musica con Pietrasanta in Concerto (21 – 30 luglio) nella suggestiva cornice dell’ex convento diretto dal il maestro Michael Guttman e i migliori solisti e orchestre, l’enoturismo con il Wine Art Festival (20 – 22 maggio), le mostre con Jørgen Haugen Sørensen (17 giugno – 6 agosto) e Park Eun Sun (12 agosto – 29 ottobre) che popolerano con le loro sculture mastodontiche Piazza Duomo e il Chiostro di S. Agostino, Alfred Milot nell’atrio di Palazzo Civico, altro luogo deputato all’arte”.

Ed ancora la Festa del Fatto Quotidiano (31 agosto – 3 settembre), la Festa dell’Opinione (8-10 settembre nel Parco della Versiliana) e la prima tappa di Cortinametraggi in tour (data da definire).

Previsto in agosto il debutto della Festa Medioevale per celebrare l’antica capitale del Capitanano mediceo della Versilia fondata nel 1255. L’ufficialità sarà data a giorni.

“Per la nostra città questa è la stagione del rilancio turistico, culturale e di immagine che è il frutto un lavoro intenso e passionale da parte della nostra amministrazione. Siamo tornati a parlare con il mondo nel linguaggio che il mondo riconosce: quello dell’arte e della bellezza, del life style e della mondanità, dell’artigianato, delle tradizioni e del turismo balneare ed enogastronomico”.