Spiagge: rimosse 750 tonnellate di lavarone, maxi intervento di pulizia sul litorale

Stampa, ult. agg. 30.05.17 -
Vai a:   articolo principale       

Il Comune investe 60mila euro nell’operazione.

Le spiagge di Pietrasanta superano la prima prova d’estate

Buona la prima. Il litorale di Pietrasanta, affollatissimo nell’ultimo fine settimana, si è presentato a residenti e turisti nelle condizioni migliori.

Merito del maxi intervento di pulizia che, a ridosso del week end, è stato portato a termine dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimo Mallegni in collaborazione con il Consorzio Mare Versilia.

Nella notte tra giovedì e venerdì scorsi sono state rimosse oltre 750 tonnellate di lavarone spiaggiato. Sono stati recuperati anche plastica, bottiglie e altri materiali inquinanti. Nell’operazione, coordinata dal vicesindaco Daniele Mazzoni, l’amministrazione ha investito 60mila euro. “Abbiamo voluto farci trovare preparati a questo avvio di stagione – spiega Mazzoni – Le risorse impiegate sono servite per presentare ai bagnanti una Marina accogliente e curata, nel pieno rispetto dell’ambiente e della bandiera blu che ci viene riconosciuta. Il turismo balneare è il nostro biglietto da visita e vogliamo difendere la vocazione ricettiva del nostro territorio”.

I tanti frequentatori del litorale hanno goduto di una battigia pulita, da cartolina, a prova di passeggiate e di selfie in vacanza. Il problema del lavarone, frequentissimo d’inverno, può presentarsi anche d’estate e l’amministrazione è pronta a correre ai ripari:

“Speriamo che non arrivino altre ondate di rifiuti rigettati dal mare – dice Mazzoni – ma, se dovesse capitare, garantiremo un intervento tempestivo. Siamo una città turistica di primo piano nel panorama nazionale, la nostra economia è legata a doppio filo al mare, far trovare il litorale in ordine è fondamentale per tutelare la nostra immagine”.