Vandalismo: irrigatori danneggiati, il comune chiede aiuto ai cittadini

Stampa, ult. agg. 18.07.17 -
Vai a:   articolo principale       

Chi in questi giorni ha notato con grande disappunto pozze d’acqua nei pressi di giardini pubblici e strade gridando allo spreco deve sapere che non si tratta di una dimenticanza né di mal gestione, ma di veri e propri atti vandalici da parte di ignoti che si divertono a “sradicare” o scalciare gli irrigatori programmati per innaffiare parchi e aiuole sul litorale (e non solo).

Sono già decine gli irrigatori danneggiati che hanno obbligato il Comune di Pietrasanta ad uno sforzo ulteriore di tempo e risorse per ripristinarli e renderli nuovamente funzionanti.

Da qui l’invito dell'Amministrazione a cittadini e turisti a segnalare – anche in forma privata - eventuali atti vandalici e comportamenti scorretti al comando della Polizia Municipale o direttamente all’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

“Questo genere di atti vandalici producono uno spreco di acqua in una fase della stagione dove già scarseggia e viene razionata ma anche un danno economico alla comunità. – analizza Adamo Bernardi, Capo di Gabinetto del Sindaco – Ogni irrigatore ha un costo e ci costringe ad impiegare risorse umane, le nostre maestranze, che potrebbero invece essere impegnate in altre azioni. In questo caso andiamo al di là della maleducazione, ci troviamo nell’alveo dell’inciviltà e dell’assoluta mancanza di rispetto per la comunità che tanto sta facendo per migliorare il decoro e l’immagine della città”.