Pietrasanta Cardioprotetta: un defibrillatore in nome di Odoardo Palagi

Stampa, ult. agg. 28.08.17 -

Un defibrillatore intitolato al compianto Odoardo Palagi, presidente dell’Associazione Radio Enio Focacci e volontario.

Inaugurato di fronte all’Istituto “Stagio Stagi” e la scuola dell’infanzia Lorenzini, nell’area immediatamente adiacente al parcheggio lungo la trafficatissima via Provinciale Vallecchia, il nuovo defibrillatore, il sesto del progetto Pietrasanta Cardioprotetta promosso dall’amministrazione comunale di Pietrasanta guidata da Massimo Mallegni.

Dopo il Crociale, Valdicastello, Tonfano, Strettoia ed il centro storico, anche la popolosa località dell’Accademia potrà contare su uno strumento decisivo per salvare una vita in caso di arresto cardiaco. Il nuovo defibrillatore è stato acquistato grazie alla collaborazione tra il Comune di Pietrasanta, la Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, l'Associazione Radio Enio Focacci e la famiglia e gli amici di Odoardo Palagi al quale è stata intitolata la postazione.

Tanti gli amici di Odoardo che hanno partecipato al taglio del nastro a cui hanno partecipato, a fianco dei famigliari, il Sindaco, Massimo Mallegni, l’Assessore all’Associazionismo e Sport, Andrea Cosci, il consigliere comunale, Giacomo Vannucci, che ha proposto il progetto e lo sta coordinando in prima persona, ed Alessandro Tosi in rappresentanza della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana.

E’ stato Emanuele Campuccio, coordinatore delle associazioni di volontariato del servizio di Protezione Civile, che messo insieme tutti i tasselli necessari per arrivare all’acquisto e poi all’installazione del Dae (defibrillatore automatico esterno) a spendere le prima parole per Odoardo: “Odoardo era un volontario della nostra Protezione Civile. Una persona magnifica che si è sempre messo a disposizione della comunità. Credo che questa sarebbe stata una iniziative che gli sarebbe piaciuta. – ha spiegato – Grazie a tutti coloro che hanno consentito di installare questa nuova postazione”.

“Odoardo – ha spiegato il primo cittadino – era una persona sempre disponibile che si è impegnato per la sua comunità come volontario. Un esempio importante di volontariato. Pietrasanta Cardioprotetta era uno dei punti del nostro mandato amministrativo che hanno già permesso di salvare vite. Voglio ringraziare tutti i volontari che ogni giorno, 365 giorni all’anno, sono sempre in prima linea e pronti ad accorrere in caso di necessità”.

Il taglio del nastro è stato accompagnato da una simulazione di arresto cardiaco da parte della Misericordia di Pietrasanta che ha mostrato, ai tanti partecipanti, la procedura e il vitale funzionamento dei Dae.


Gli altri defibrillatori esterni sono installati – e operativi – in Piazza Duomo nel centro storico, a Tonfano, nella piazza di Strettoia, al Crociale e Valdicastello. Complessivamente sono 21 i defibrillatori presenti sul territorio comunale, comprese le postazioni all’interno di palestre cittadine e centri di aggregazione in poco più di un anno dal lancio del progetto.

Già 400 i cittadini formati e abilitati all’uso del defibrillatore in caso di necessità, volontari pronti a partire quando scatta l’allerta da una delle sei postazioni esterne, che sono telecontrollate e teleallarmate h24 per garantire massima efficienza degli apparecchi e tempestività d’intervento.

“Siamo stati bravi non solo a ubicare i defibrillatori ma anche a mettere la cittadinanza in condizione di usarli – spiega il consigliere, Vannucci – L’obiettivo resta quello di realizzare una copertura capillare del territorio, dislocando dispositivi in tutte le frazioni. Siamo già al lavoro su una nuova postazione”.

Le donazioni per il progetto possono essere effettuate sul conto corrente IT 36K05 03470 220000000175103, con causale Pietrasanta Cardioprotetta.

Per informazioni contattare il consigliere comunale Giacomo Vannucci al numero 347 55 91 830 o all’indirizzo mail giacomovannucci@virgilio.it