Decoro: terreni abbandonati e alberi pericolosi, il comune pronto a sanzionare i proprietari

Stampa, ult. agg. 30.07.18 -

99 segnalazioni all’UrpDigitale dall’inizio dell’anno.

Pronti a sanzionare i proprietari dei terreni incolti e gli alberi pericolosi che contribuiscono al degrado ambientale, peggiorano le condizioni di viabilità e mettono in pericolo i cittadini anche dal punto di vista sanitario.

Sono 99, solo dall’inizio dell’anno corrente, le segnalazioni raccolte dall’UrpDigitale del Comune di Pietrasanta da parte dei residenti, segnalazioni che mettono in moto, ogni volta, un lungo iter di accertamenti che chiamano in causa oltre agli uffici comunali anche la Polizia Municipale. Un’attività che assorbe risorse ed energia alla macchina comunale, nonostante la chiarezza del regolamento del verde che prevede che i proprietari garantiscano la pulizia accurata e sistematica dei terreni, delle resedi degli immobili e la cura delle alberature per evitare degrado ambientale, inconvenienti igienico-sanitari alle proprietà confinanti, rischio di incendio, formazione di un habitat ideale per la proliferazione di popolazioni animali pericolose e fastidiose come ratti, zanzare, flebotomi ed altri insetti ma anche problemi per la viabilità ed incidenti stradali.

Una vera e propria emergenza che ha costretto il Comune di Pietrasanta e l'amministrazione Giovannetti a richiamare al rispetto delle regole i residenti: “L’abbandono dei terreni e la mancata manutenzione di alberi e piante da parte dei privati sta diventando una problematica molto diffusa ed altrettanto pericolosa per la comunità. – spiega Francesca Bresciani, assessore ai lavori pubblici – Terreni incolti ed erbacce sono anche una calamita per l’abbandono dei rifiuti che ha un costo sociale molto consistente. Nelle ultime settimane le segnalazioni sono raddoppiate probabilmente anche in funzione del fatto che la nostra amministrazione ha subito dimostrato iperattivismo e prontezza. Il fenomeno va contrastato subito perché nemmeno di fronte ad un approccio bonario e responsabile, molto spesso si arriva al risultato. Dalla prossima settimana – prosegue – inizieranno le verifiche e se necessario procederemo con le sanzioni”.

Sanzioni che possono variare, in proporzione all'estensione della superficie del terreno e del fronte strada, tra i da 200 a 400 euro.

L’iter non si ferma alla multa. Dopo la sanzione, l’ufficio ambiente procede con la verifica dello stato dei luoghi e, in caso di inosservanza ulteriore, emette ordinanza dirigenziale per la sistemazione del terreno. In caso di mancato rispetto delle prescrizioni dell'ordinanza dirigenziale entro la scadenza stabilita, l’ufficio provvede, previa diffida, con mezzi propri o avvalendosi di ditte specializzate con addebito ai proprietari della spesa relativa.

Nel regolamento sono chiariti, punto per punto, i rispettivi obblighi: i proprietari hanno anche l'obbligo di recintare i terreni per la tutela del verde e, soprattutto, per impedire l'abbandono di rifiuti. Ed ancora: i proprietari di terreni o delle resedi di immobili, aventi il fronte sulle strade pubbliche o aperte al pubblico transito, devono provvedere all'eliminazione della vegetazione infestante almeno 3 volte all'anno, entro il 30 aprile, il 30 giugno ed il 30 settembre per una fascia di profondità di almeno 3 metri dal bordo strada.

“Il regolamento – conclude Bresciani – parla chiaro. Decoro e lotta al degrado sono un obiettivo della nostra amministrazione ma siamo convinti che debba esserci maggiore sensibilità ed attenzione anche da parte di tutta la collettività”.

Segnalazioni e disagi. L’amministrazione comunale ricorda che i cittadini hanno a disposizione l’UrpDigitale che consente di effettuare la segnalazione relative a disagi e problematiche della nostra città e delle frazioni e seguire direttamente lo stato di avanzamento della richiesta in maniera trasparente e puntuale.

Le segnalazioni possono essere effettuate via email scrivendo a urp@comune.pietrasanta.lu.it, al numero verde gratuito allo 800 868130 oppure allo 0584.795234 ed anche via WhatsApp, accompagnate da documentazione fotografica, allo 335.347478.

L’ufficio, ospitato al primo piano di Palazzo Municipale (Piazza Matteotti), è aperto da lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00.