Farmacia: Duranti confermato alla guida nuovo Cda

Stampa, 20 ago 10:54 ·

Col trasferimento alla Conad scontrini triplicati, fatturati ok e 4 nuove assunzioni

Gianluca Duranti confermato alla guida dell’Azienda Speciale Farmaceutica del Comune di Pietrasanta. Nominato anche il nuovo consiglio di amministrazione che sarà formato da Valerio Biagi e Claudia Tartarelli.

Per Duranti si tratta di una conferma meritata. E’ stato infatti l’artefice del discusso trasferimento della farmacia da Porta a Lucca agli attuali locali dell’area Conad.

Una scelta che ha evitato il fallimento di un’azienda della comunità che nel corso degli anni aveva divorato il suo patrimonio e messo a rischio i posti di lavoro. La Farmacia Comunale al Conad ha quasi triplicato gli scontrini (da 57 a 187), quasi raddoppiato le ricette mensili (da 1593 a 2437), migliorato il giro d’affari con il bilancio di previsione ampiamente già superato (circa 1,370 milioni di euro) ed assunto 4 nuove figure professionali con regolare concorso in aggiunta alle 3 già in organico.

Il nuovo Cda è stato presentato nella sala consiliare dal primo cittadino, Alberto Giovannetti, e dall’assessore al bilancio e alle partecipate, Stefano Filiè. Presenti anche il Presidente del Consiglio, Paola Brizzolari, i consiglieri Matteo Marcucci e Paolo Bigi e il direttore dell’azienda farmaceutica, Marcello Pierucci.

“E’ stata una delle operazioni più osteggiate degli ultimi anni – ha commentato Giovannetti – da chi non riusciva a comprendere che a Porta a Lucca l’azienda speciale avrebbe chiuso ed avremo distrutto un patrimonio di tutta la collettività. Chi amministra deve avere anche determinazione ed una strategia chiara: noi l’abbiamo avuta. E di questo dobbiamo darne merito a Duranti che è andato dritto seguendo quella strada che secondo noi era corretta. Il nuovo Cda ha tutte le carte in regola per centrare gli obiettivi ambiziosi che si è prefissato”.

Per passare alla fase due, quella della crescita strutturale e del radicamento, serviva la continuità della guida: “gli studi previsionali che abbiamo fatto quando abbiamo ipotizzato il trasferimento – ha raccontato Duranti – erano sbagliati. Le performance sono addirittura migliori e per certi versi sorprendenti. A settembre inizierà la seconda fase del nostro progetto di consolidamento e potenziamento della clientela che passerà attraverso anche una campagna di promozione e marketing e dalla consegna a domicilio di farmaci ad anziani, disabili e case di cura. Ma non basta: per crescere è necessario ampliare la superficie di vendita e favorire la nascita di studi medici specialistici nei locali adiacenti la farmacia sviluppando un vero e proprio polo medico. Il nostro obiettivo sono 300 scontrini al giorno: un obiettivo a portata”.

La farmacia comunale è aperta tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00: ed anche questo ha fatto la differenza. “La farmacia – ha spiegato ancora Duranti - non è un distributore di medicinali. Il farmacista è il primo consulente della salute. La nostra è una realtà che può finalmente guardare allo sviluppo e alla crescita con serenità e senza lo spettro di essere annientata dai debiti”.

La farmacia comunale è aperta tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00