Prevenzione: cresce la collaborazione tra Comune e Consorzio di Bonifica

Stampa, ult. agg. 27.08.18 -
Vai a:   articolo principale       

Interventi sui fossi privati di competenza dei frontisti

Cresce la collaborazione tra il Comune di Pietrasanta e il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, per la sicurezza idraulica ed ambientale del territorio.

Giovedì 23 agosto in Municipio si è svolto un lungo confronto tra le due Amministrazioni: durante la riunione, sono stati approfonditi vari dossier sulle principali criticità idrauliche presenti, e sono state pianificate nuove forme di sinergia. All’incontro hanno partecipato il sindaco Alberto Giovannetti e l’assessore Francesca Bresciani per il Comune, il presidente Ismaele Ridolfi e l’amministratore Giuseppe Bigongiari per il Consorzio; insieme a loro, c’erano i tecnici di entrambi gli Enti.

Tanti gli argomenti trattati. Tra questi, il progetto per superare definitivamente le problematiche sul Fosso della Chiusa, tra via Spirito Santo e via Ponte Nuovo, in zona Padule: qui il Consorzio ha già stanziato 145mila euro del suo avanzo di amministrazione, e sta studiando il potenziamento dell’impianto idrovoro del Mandriato.

Agli amministratori del Comune, il Consorzio ha anche proposto di adottare una convenzione, già sperimentata in altre realtà, che avvierà una collaborazione sul reticolo idraulico non classificato e privato: quello cioè minore, composto da piccole fossette, la cui manutenzione spetta ai proprietari frontisti, e la cui mancata pulizia crea spesso non pochi problemi al corretto deflusso dei corsi d’acqua e rii collegati.

Grazie al protocollo che sarà siglato nelle prossime settimane, in caso di inadempienza da parte dei cittadini sarà il Consorzio ad intervenire, su mandato del Comune, per lo sfalcio di questi canali: e sarà poi l’Amministrazione comunale a rivalersi economicamente sui frontisti. In questo modo, gli Enti contano di migliorare la sicurezza idraulica di molte aree, tra cui la zona intorno a Fosso dell’Accademia.

Tra le molte altre situazioni affrontate, quella dell’impianto idrovoro di Tonfano (sarà potenziata la collaborazione tra i due Enti), del Fosso in via del Lago (nell’Area 115) e della zona tra via degli Olmi e via Pisanica (dove è presente un’annosa problematica per lo smaltimento delle acque del reticolo).

Sul Fiumetto è stato infine deciso che sarà programmato nel 2019 un intervento dalle caratteristiche straordinarie e strutturali per la stabilizzazione delle sponde: l'opera, dall'importo ci circa 140mila euro, sarà cofinanziata da entrambi gli Enti.

“Con la nuova Amministrazione comunale abbiamo gettato le basi per una proficua collaborazione istituzionale – commenta il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – Insieme, infatti, sarà sempre più facile rispondere, in maniera efficace, alle giuste esigenze di sicurezza, avanzate dai cittadini. Col Comune abbiamo anche deciso di coordinare, ancora di più, tempi e modi della manutenzione, che ciascuno per propria competenza effettua sui corsi d’acqua del territorio: anche prevedendo cofinanziamenti, per opere che potremo realizzare di concerto”.

“La tutela del territorio, la prevenzione ed il contrasto al dissesto idrogeologico sono al centro della nostra azione amministrativa. Aspetti che sono emersi anche durante l’incontro con il Consorzio e che ci vedono perfettamente allineati. – spiega Alberto Giovannetti, Sindaco di Pietrasanta - Non a caso, tra i primi interventi licenziati, c’è proprio la manutenzione di canali e fossi. Siamo intervenuti su alcuni corsi d’acqua e canali che causavano allagamenti e disagi alla popolazione come il fosso in via del Lago (località 115), via Cava e tra via Tonfano, via Ficalucci e via del Sale fino all’altezza dell’area del 167 (Biscione Verde). Con il Consorzio stiamo costruendo un percorso per rafforzare e rendere costante la manutenzione sul territorio. Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria – conclude Giovannetti - stiamo calendarizzando una serie di interventi che con il nuovo anno verranno effettuati sul nostro territorio di concerto con il Consorzio”.