Associazione Italiana Persone Down, l'amministrazione Giovannetti saluta la traversata in Sup per raccogliere fondi

Stampa, ult. agg. 11.09.18 -
Vai a:   articolo principale       

L' amministrazione Giovannetti saluta la traversata in Sup di Daniele Boldrini per raccogliere fondi per l’associazione italiana persone con sindrome Down.

C’era l’assessore allo Sport e all’Associazionismo, Andrea Cosci a salutare, a nome dell’amministrazione comunale, l’impresa di Daniele iniziata domenica 9 settembre dalla spiaggia dello stabilimento balneare Nimbus di Marina di Pietrasanta.

“La partecipazione è il più bel successo di questa iniziativa che sono sicuro porterà un contributo molto importante a quelli che sono i suoi obiettivi. – spiega Cosci – La nostra amministrazione è sempre stata vicina al Nimbus e vicina alle associazioni del nostro territorio che assicurano un sostegno fondamentale alle famiglie e ai nostri concittadini in termini di servizi ed assistenza. Daniele è il testimonial di questo iperattivismo associativo. In bocca al lupo per questa traversata”.

Un progetto ideato e messo in atto grazie al supporto dell’associazione Elefante Elegante di Camaiore che porterà Daniele a percorrere con la sua tavola, armato solo di una pagaia e di tanta volontà, tutta la costa fino a Capalbio passando per Torre del Lago, Castiglioncello, Piombino, Marina di Grosseto e Orbetello. Un totale di 21 giorni per 21 tappe, in cui ad accogliere Daniele saranno le associazioni di Surf & Sup del luogo, insieme a chiunque vorrà essere presente per dimostrare il suo sostegno all’iniziativa. Magari indossando la T-shirt che riceverà in cambio di una modesta donazione (un minimo di 15 euro) sul sito web www.sup21.it, dove è in corso una raccolta fondi dedicata ai ragazzi affetti da Trisomia 21, coinvolti attivamente durante l’estate nella fase degli allenamenti.

Il ricavato è destinato esclusivamente ai progetti dell’Aipd (Associazione italiana persone con sindrome di Down), sezione Versilia, che riunisce i genitori di questi ragazzi e si impegna a che possano inserirsi nella società senza ostacoli, con le stesse chance degli altri.