Francigena: una targa in bronzo di Castagnini per il benvenuto ai pellegrini

Stampa, 25 set 14:11 ·
Vai a:   articolo principale       

Una piastra in bronzo raffigurante la conchiglia, uno dei simboli per chi percorre il cammino, all’ingresso del centro storico per dare il benvenuto ai pellegrini di tutto il mondo. La sua gemella è stata fissata lo scorso anno a Porta a Lucca, all’uscita del centro storico, in direzione Lucca.

A firmarla è Matteo Castagnini, sempre più artista della Francigena, che aveva già realizzato la piastra gemella di via Garibaldi, il bassorilievo all’interno del Parco della Lumaca sopra l’antica Fontana del Pellegrino e la targa in bronzo sul cippo marmoreo di piazza Matteotti che indica i 450 km dalla tomba di San Pietro.

La piastra, la cui fusione è stata donata dalla Fonderia Artistica Mariani, sarà inaugurata sabato 29 settembre alle ore 12.00 dal primo cittadino, Alberto Stefano Giovannetti, il Presidente del Consiglio Comunale, Paola Brizzolari, e l’Assessore all’Associazionismo e alle Tradizioni Popolari, Andrea Cosci, dal Presidente Commissione associazionismo, Sandra Da Prato, e dagli Amici della Via Francigena Pietrasanta organizzatori della seconda edizione della Francigena Tuscany Marathon, la prima maratona sulla via Francigena della Toscana sull’antico itinerario di “Sigerico” da percorrere solo ed esclusivamente camminando (42 km) a cui sono iscritti 2700 partecipanti e che si tiene l’indomani, domenica 30 settembre con partenza da Piazza Duomo.

“La nostra amministrazione – spiega Andrea Cosci, Assessore alle Tradizioni Popolari – continua ad investire sulla via Francigena, a valorizzare il suo percorso arricchendolo di simboli artistici quali sono le targhe realizzate in bronzo da un’artista locale e da una delle nostre straordinarie fonderie che ringrazio per la disponibilità. E’ nostra volontà portare avanti il progetto della via Francigena dell’Arte che ereditiamo dall’amministrazione Mallegni, di cui siamo la continuità, collocando lungo il percorso i 16 cippi realizzati dagli studenti ed esposti anche all’interno del Real Collegio di Lucca. Ma anche continuare a promuovere Pietrasanta nel circuito dei pellegrini e degli appassionati”.

L’altro grande evento a corollario della Francigena Tuscany Marathon dei record sarà il grande drappo, lungo 26 metri, che sarà calato lungo il campanile del Duomo. La sua originalità, quest’anno sarà rappresentata dal messaggio ma anche da chi, questo messaggio, lo costruirà come i ragazzi speciali delle Briccole Special, Cuore Speciale, Semplicemente Genitori. Saranno loro le loro mani a dipingere parte del drappo. “Sono le mani dei ragazzi che hanno partecipato al progetto estivo Onde su Tela, Onde su Vela realizzato in collaborazione con il Nimbus – spiega Manuela Bascherini, Presidente Cuore Speciale – Lo sport e l’arte superano ogni barriera. Questa per noi è una grande occasione per comunicare che nelle differenze ci sono valori aggiuntivi che non vanno bloccati per semplici barriere mentali. Il maestro Matteo Castagnini accoglie altri artisti all’interno del suo progetto e della sua opera. E’ un grande gesto di comunione che è anche lo spirito della Francigena”.