Inquinamento: il comune ordina l'allacciamento di 200 utenze

Stampa, 22 ott 06:14 ·
Vai a:   articolo principale       

3km di nuova rete fognaria per le acque nere realizzate in due anni ma molti utenti non hanno ancora provveduto ad allacciarsi al servizio rischiando così di vanificare gli sforzi sul territorio per tutelare l’ambiente, migliorare la qualità delle acque ed evitare i divieti di balneazione che danneggiano il nostro turismo ed il nostro mare.

Pronte le ordinanze del Comune di Pietrasanta volute dall'amministrazione di Alberto Stefano Giovannetti che intimerà agli intestatari delle utenze, ai titolari, proprietari, amministratori dei condomini degli immobili, di provvedere entro 120 giorni ad allacciarsi alla rete fognaria.

La lettera con l’ordinanza allegata sarà, come da prassi, inviata da Gaia Spa. Il mancato allacciamento degli scarichi delle utenze private alla rete fognaria infatti può comportare condizioni igienico sanitarie precarie e contrasta con l’esigenza di ridurre i rischi di contaminazione ambientale.

“L’amministrazione farà la sua parte nell’accelerare sul potenziamento della rete fognaria ma anche i cittadini devono stare al nostro passo. Mano mano che realizzeremo la fognatura dovranno allacciarsi progressivamente così da arrivare ad una copertura sempre più diffusa sul territorio di un servizio di civiltà collettiva. Di concerto con Gaia, che abbiamo incontrato negli scorsi giorni, stiamo definendo le aree dove da qui ai prossimi quattro anni realizzeremo altri chilometri di rete fognaria per dotare tutta la città del servizio ma là dove è già arrivato non ci sono più scuse e non possiamo più attendere ritardi. – spiega Alberto Stefano Giovannetti, Sindaco di Pietrasanta – Ci sono molte utenze che scaricano le acque bianche nelle acque nere, altre invece viceversa, e questo produce ulteriori criticità al nostro sistema ambientale, e non solo all’acqua e al nostro mare. Le acque bianche vengono dirottare verso i canali ed i fossi che a loro volta finiscono dentro il mare. Poi scattano i divieti e ci stupiamo. – spiega ancora il primo cittadino - Nei prossimi anni Gaia Spa investirà, sul nostro territorio, diversi milioni di euro per costruire la rete di fognatura comunale andando così incontro alle pressanti richieste dei cittadini e della nostra amministrazione che ha inserito questo tema tra i punti del suo mandato”.

Le utenze interessate, circa 200, si trovano tra Focette, Capriglia ed altre frazioni, in particolare in via Astoria, via Cavour, via Fratelli Bandiera, via Italia, via Malta, via Milano, via Mameli, via della Chiesa, via Capriglia, via Barcaio e via Setteponti. Le utenze interessate saranno raggiunte da comunicazione ufficiale.