Editoria: dal primo fumetto italiano sull’Isis di Capuozzo-Micalessin-Biloslavo alla #sediarossa di Nicola Ughi, a Libropolis tre giorni di anteprime e presentazioni

Stampa, 17 ott 15:10 ·
Vai a:   articolo principale       

Dal primo fumetto italiano dedicato alla nascita dell’Isis con Toni Capuozzo, Gian Micalessin e Fausto Biloslavo, primo esempio di opera completamente pensata, sceneggiata e disegnata in Italia, in cui vengono illustrate le origini del terrorismo islamista, delle bandiere nere dell’ISIS, della guerra santa dello stato islamico e dei suoi seguaci contro gli “infedeli” occidentali ai ritratti a tutto tondo del fotografo Nicola Ughi che si sono seduti sulla sua #sediarossa come Giovanni Gastel, Oliviero Toscani, Marco Malvaldi, Concita De Gregorio; i super-eroi Superman e l’Uomo Ragno.

Anche questa è Libropolis, il Festival dell’editoria e del giornalismo promosso dall’associazione Libropolis in collaborazione con la rivista online L’Intellettuale Dissidente e Gog edizioni, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Lucca e Comune di Pietrasanta, e con il contributo di BCC Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, sponsor tecnico Devitalia comunicazioni in programma da venerdì 19 a domenica 21 (ingresso libero. Il programma completo è disponibile su www.libropolis.org) a Pietrasanta (Lu), nel cuore della capitale internazionale della cultura e dell’arte, a cui sono attesi, per presentare anteprime ed iniziative editoriali, 40 ospiti tra giornalisti ed inviati, scrittori, storici, opinionisti, saggisti e liberi pensatori e 20 case editrici (Gog Edizioni, Bietti, Diana Edizioni, Piano B Edizioni, Edizioni della Meridiana, Il Cerchio Editore, Edizioni La Vela, Lef, Iduna, Capire Edizioni, Cartacanta Editore, GoalBook Edizioni, Greco&Greco, Edizioni Il Campano), NovaEuropa Edizioni, Eclettica Edizioni, Oltre Edizioni, Passaggio al Bosco, Signs Pubblications, Ferrogallico, Tra le righe Editore, Voland e Sos Cristiani d’Oriente) con le loro proposte editoriali in mostra nella suggestiva cornice del Chiostro di S. Agostino.

Attualità e politica, populismo ed Europa, neofascismo eneoantifascismo, nuovi media e smart economy, terrorismo e Siria ma anche arte e musica e molto altro. Festival al via venerdì 19 alle 16.15 con un pomeriggio dedicato all’analisi delle grandi ideologie del Novecento e i loro segni nei giorni nostri, con un focus su fascismo e antifascismo, assieme allo storico Franco Cardini, allo psicologo e scrittore Adolfo Morganti, e al filosofo Paolo Ercolani. Spazio alla politica internazionale con i giornalisti inviati nei Paesi caldi del globo: Gian Micalessin e il giornalista Toni Capuozzo racconteranno l’Isis attraverso il loro libro di Graphic Journalism, mentre Sebastiano Caputo assieme alla storica firma Alberto Negri le sue esperienze di viaggio nel Vicino e Medio Oriente. Di giornalismo e nuovi sistemi di informazione si parlerà con altri grandi giornalisti: Libropolis avrà l’onore di ospitare la prima uscita pubblica del nuovo presidente della Rai, il giornalista Marcello Foa, membro del comitato scientifico del festival sin dalla sua fondazione, con Claudio Messora ed Enzo Pennetta. Focus sul tema del protezionismo in tempi di globalizzazione economica con gli specialisti Fabio Dragoni,Thomas Fazi, Carlo Freccero, Giampaolo Rossi, Lorenzo Vitelli, Giulio Sapelli, Oscar Giannino. Libropolis riserverà particolare attenzione ai grandi protagonisti della letteratura e del pensiero moderno: Massimo Fini, uno degli scrittori italiani più anticonformisti, si racconterà presentando la sua nuova autobiografia; Stenio Solinas, fra i più eleganti editorialisti italiani, offrirà al pubblico di Libropolis due straordinari ritratti di Lewis e di Céline, protagonisti dei suoi ultimi due libri; Giovanni Lindo Ferretti, uno dei più grandi cantautori italiani, sarà ospite per una intervista a tutto campo.