Frane: approvato anche il progetto per via Valdicastello, corsa contro il tempo per aprire cantiere in via Casone a Strettoia

Stampa, 19 ott 15:24 ·
Vai a:   articolo principale       

Passo in avanti decisivo anche per la frana di via Valdicastello. Dopo via Casone, a Strettoia, l’iter per curare la frana di via Valdicastello è arrivato ad una svolta decisiva. E’ infatti stato approvato il progetto definitivo per la messa in sicurezza del versante che da mesi sta creando disagi nella frazione. L’intervento per eseguire le azioni di di riduzione e mitigazione del rischio idrogeologico costerà circa 52mila euro. L’amministrazione di Alberto Stefano Giovannetti vuole provare a ridurre ulteriormente i tempi per riaprire la strada e riconsegnare la viabilità in sicurezza ai cittadini.

“Il progetto esecutivo per Strettoia è pronto e contiamo di essere in grado di aprire il cantiere tra la fine del mese di ottobre e la prima settimana di novembre. – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici, Francesca Bresciani – A seguire partiremo anche con Valdicastello. Si sono persi mesi quando questi due movimenti potevano già essere sistemati e le strade riaperte già da un pezzo. E’ una corsa contro il tempo per cercare di eliminare i disagi dovuti alla presenza dei geoblocchi e delle limitazioni alla viabilità”.

Dal punto di vista tecnico l’intervento di Valdicastello prevede il decespugliamento e disgaggio della parete con rimozione manuale degli elementi che producono instabilità, la realizzazione di ancoraggi sul versante, del rivestimento della parete con rete e rinforzo con funi di acciaio e di una barriera paraghiaia oltre ad opere di ripristino della pavimentazione stradale e della pulizia del versante.