Urbanistica: capannone in via Saponiera inaccessibile, variante per consentire recupero e produttività

Stampa, 23 ott 14:42 ·
Vai a:   articolo principale       

Fabbricato “inaccessibile” a causa della variazione della previsione dell’allargamento di via Saponiera. La proprietà presenta la richiesta di variante per consentire il recupero e la conseguente produttività del fabbricato attualmente allo stato grezzo (la struttura è priva di infissi e strutture interne) ubicato in via Saponiera in zona contigua all’area industriale del Portone. In sostanza il lotto è raggiungibile dalla sola via Saponiera che in molti punti presenta una sezione stradale lorda di soli 4 metri. La variante è stata presentata lo scorso 31 agosto all’ufficio sportello unico del Comune di Pietrasanta dalla proprietà dell’immobile ed ora attesa all’esame da parte della conferenza dei servizi e successivamente all’approvazione del consiglio comunale.

Con una variante di sportello unico l’amministrazione comunale di Pietrasanta è pronta a dare l’ok all’intervento per la realizzazione di una strada di accesso al lotto da parte della proprietà che potrà finalmente valorizzare l’immobile ad uso produttivo realizzando al contempo anche parcheggi pubblici (previsti anche stalli per disabili e motorini) e verde attrezzato per il tempo libero. La variante complessiva presentata prevede di realizzare il tratto di strada (una carreggiata a due corsie con tanto di marciapiede), che oggi è mancante, similare a quelli già realizzati nell’adiacente area del Portone. Sarà cura della proprietà realizzare anche l’impianto di illuminazione pubblica oltre che le altre opere di allacciamento alla rete di smaltimento delle acque bianche e nere. Per approfondimenti www.comune.pietrasanta.lu.it