Enogastronomia: grandi chef e menu speciali per San Martino, diciassette proposte tra mare, terra e tradizione

Stampa, 30 ott 15:43 ·
Vai a:   articolo principale       

Dal classico tordello alle tapas spagnole rivisitate in chiave tricolore passando per i piatti e le ricette di mare e di terra più innovative e coraggiose espressione dei migliori chef della Versilia. Ci sono tutti i sapori della tradizione culinaria toscana e marinaresca nei menu dei diciassette ristoranti protagonisti della Fiera di San Martino in programma sabato 10 e domenica 11 novembre nel centro storico di Pietrasanta.

Promossa dal Comune di Pietrasanta la Fiera dedicata al Santo Patrono è uno degli eventi autunnali ed enogastronomici più importanti del calendario di appuntamenti di Pietrasanta che mette in agenda anche una mostra mercato enogastronomica per le vie del centro (dalle 9.00 alle 19.00) e tante iniziative tra musei e spazi culturali. Già iniziata la promozione dei menu attraverso la distribuzione di brochure dedicate tra alberghi ed attività commerciali oltre che sul web e social.

“La qualità e varietà della ristorazione è una delle attrazioni della nostra città più conosciute – spiega Alberto Stefano Giovanetti, Sindaco di Pietrasanta – su cui puntiamo per intercettare gastronauti, foodlovers ed appassionati attraverso una proposta enogastronomica molto varia e per tutti i gusti che si unisce alla mostra mercato di prodotti enogastronomici degli stand che popoleranno per tutto il weekend il centro storico”.

Dal 5 all’11 novembre saranno ben diciassette i ristoranti che proporranno il loro menu e più precisamente Ristorante Enoteca Alex, Il Posto, Osteria Barsanti 54, La Tecchia, Memorie Botteghe & Caffè, Trattoria Gatto Nero, Pinocchia a Pietrasanta, La Rocchetta, La Brigata di Filippo, La Volpe e l’Uva, Trattoria Peposa, La Vintage Bistrot, Trattoria Pizzeria Betty, Il Lunedì dello Studio, Ristorante Officina, Le Bar’A Vins, Locanda del Gusto. I menu sono consultabili sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it e alla pagina Facebook.

Una due-giorni che concentra tutto il sapore della stagione e offre anche l’opportunità di visitare uno dei musei, dal Museo dei Bozzetti al Museo Barsanti dedicato all’inventore del motore a scoppio, al Museo Archeologico a Palazzo Moroni alla mostra Etegami promossa dalla Fondazione Italia – Giappone nel Municipio fino alle iniziative di Pietrasanta a misura di bambino con incontri di lettura a bassa voce rivolti a bambini da 9 a 6 anni. Ed ancora la mostra rivelazione di Maura Jasoni nella Sala delle Grasce. Info su www.museodeibozzetti.it