Mobilità: Pietrasanta per tutti, entro la fine dell’anno Musa (Museo Virtuale) senza barriere architettoniche

Stampa, 7 nov 15:19 ·
Vai a:   articolo principale       

Un altro tassello per una città a misura di tutti. Il Musa, il Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura, sarà dotato di un accesso per carrozzine e per portatori di handicap. Continua il lavoro della Consulta del Volontariato di Pietrasanta reduce da un incontro molto positivo alla Camera di Commercio Lucca con l’esplicita missione di richiedere l’atteso adeguamento dello spazio museale, uno tra i più importanti e moderni di Pietrasanta e della Versilia, con l’abbattimento delle barriere architettoniche che ne impediscono o rendono difficile la fruibilità. La pavimentazione esterna del Museo è infatti formata da ghiaino, materiale che rende complicato l’accesso soprattutto alle carrozzine.

“Il progetto Pietrasanta per tutti – spiega Andrea Galeotti, neo Presidente della Consulta – punta a ridurre la presenza di barriere architettoniche in particolare negli spazi pubblici. La buona notizia è che ci è stato assicurato che entro la fine dell’anno partiranno i lavori e per questo ringrazio Olga Tartarelli dell’associazione InPerformat, per aver organizzato l’incontro e Marta Piacente del Servizio Promozione Sviluppo per imprese per la disponibilità, sensibilità e praticità nel raccogliere la nostra richiesta. Questa è la dimostrazione che insieme possiamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati per l’abbattimento delle barriere”.

Sono le 47 associazioni e 3mila iscritti che hanno aderito, fino ad ora, alla consulta del Comune di Pietrasanta. Tanti i progetti che la Consulta ed il Comune di Pietrasanta vogliono portare avanti: “dal parco dedicato ai non vedenti nel parco della Versiliana che potranno muoversi liberamente seguendo cartelli in braille e corrimano passando – spiega Andrea Cosci, Assessore all’Associazionismo e Volontariato - per l’abbattimento delle barriere architettoniche attraverso la già attiva collaborazione con il Don Lazzeri Stagi fino alla Festa del Volontariato ed al progetto Un Mare per Tutti. Siamo anche impegnati per garantire alla Versilia un servizio taxi per i disabili alla stazione di Viareggio destinato ad intercettare i bisogni della Versilia. La città che abbiamo in mente è senza barriere ed è già in costruzione”.