Ambiente: Festa dell’Albero, 7 nuovi pini per il parco dell’Africa

Stampa, 14 nov 14:10 ·
Vai a:   articolo principale       

7 nuovi pini per il parco dell’Africa. Annunciati negli scorsi giorni dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti dopo il triste ma inevitabile abbattimento di un esemplare malato, i nuovi pini saranno piantumati in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi in agenda mercoledì 21 novembre in tutta Italia. La Giornata dell’Albero è nata infatti con la finalità di promuovere le politiche di riduzione delle emissioni, la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all'albero e la vivibilità degli insediamenti urbano. Si tratta di una iniziativa condivisa dall’assessorato all’ambiente e alla pubblica istruzione insieme a Legambiente: protagonisti i bambini delle scuole dell’infanzia e materna. Toccherà a loro piantare i nuovi pini e ridare al parco di via della Svolta, già segnato dalla tempesta del 5 marzo 2015, una nuova prospettiva ambientale e sostenibile.

“Il nostro obiettivo è piantare un nuovo al posto di un albero malato – spiega Elisa Bartoli, Assessore all’Ambiente – Con la comunità dell’Africa ci siamo presi un impegno che era quello di ripiantumare un numero importante di esemplari di pini nel parco. La Festa dell’Albero è la più vicina e più bella occasione per farlo insieme ai bambini”.

L’attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti del patrimonio arboreo cittadino è altissima. Sono 237 gli alberi nelle aree pubbliche che il Comune di Pietrasanta tiene sotto osservazione. Uno su quattro si trovano nel solo viale Apua e ben 37 lungo la via Sarzanese; 67 sono sparsi tra piazze e strade cittadine: in particolare tigli, pini e pioppi che sono stati, nel corso degli anni, attaccati da diverse specie di funghi responsabili delle carie del legno che hanno divorato la struttura interna e reso la pianta debole a tal punto da non poter evitarne il crollo. “Gli alberi e la natura – conclude la Bartoli - migliorano la nostra qualità della vita e noi dobbiamo prendercene cura”.