Sicurezza: cimiteri videosorvegliati, attivate altre dieci telecamere (anche a Capriglia)

Stampa, 4 dic 16:30 ·
Vai a:   articolo principale       

Cimiteri cittadini sotto controllo h 24 con la videosorveglianza. Già installate ed accese le telecamere di vigilanza al cimitero di Vallecchia (4 impianti) e Strettoia (3 impianti). Entro la fine dell’anno saranno attivati anche 3 impianti al cimitero di capoluogo che in più occasioni è stato teatro di spiacevoli furti a lapidi, vari, fiori ed anche alle auto nei parcheggi. L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti mantiene un altro impegno con i cittadini preso in campagna elettorale lo scorso giugno dotando i cimiteri cittadini di moderni impianti di videosorveglianza che hanno l’obiettivo da un lato di fungere da deterrente contro ladri e maleducati e dall’altro quello di migliorare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini. Le telecamere sono connesse, senza sosta, con il comando della Polizia Municipale.

Il progetto, seguito dall’assessorato alla Polizia Municipale di Andrea Cosci e dal responsabile dell’area, Marco Pelliccia, prevede l’impiego della videosorveglianza per controllare e monitorare ingressi, parcheggi e punti di snodo dei campi saldi. Nel caso di uno degli impianti di via Sarzanese anche per monitorare la viabilità in caso di incidenti o altri eventi. “Il nostro impegno – spiega il Sindaco, Giovannetti – è raddoppiare rapidamente l’impegno sul fronte della sicurezza investendo risorse per il potenziamento della rete di telecamere in aggiunta a quelle già attive su tutto il territorio comunale. Puntiamo ad accendere almeno 50 impianti oltre ad incrementare i punti luce laddove sono scarsi o assenti. I cimiteri sono stati purtroppo teatro di episodi vergognosi, spaccate alle auto ed altri piccoli reati così come sono punti nevralgici le aree sul lungomare di fronte alle discoteche, nei parcheggi e nelle strade di accesso alle frazioni dove abbiamo iniziato ad installare gli impianti come da impegni con i cittadini. La sicurezza è figlia del mix di più fattori: videosorveglianza, controllo del territorio attraverso gli agenti, illuminazione pubblica, decoro e pulizia. Una marcata percezione della sicurezza aumenta la qualità della vita e la serenità dei nostri concittadini”.

Nelle scorse ore sono state attivati anche i due impianti molto attesi in via Santini-via del Castagno e via Capriglia a presidio delle due frazioni. Poi toccherà a via della Svolta-Via Bernini. “Le telecamere non solo scoraggiano comportamenti vandalismo e delinquenza ma ci permettono, in caso di necessità, di rintracciare l’esecutore o gli esecutori dei reati e di ricostruire l’evento. Il potenziamento del piano di videosorveglianza – conclude Cosci - sta procedendo secondo cronoprogramma”.