Artigianato: Michelangelo Reload 2, giovani artisti internazionali crescono a Pietrasanta

Stampa, 13 dic 13:53 ·
Vai a:   articolo principale       

L’originalità e l’efficacia di Michelangelo Reload, format promosso dalla Fondazione Centro Arti Visive e curato da Alessandro Romanini che ha visto 10 giovani artisti internazionali under 35 coinvolti in un percorso didattico artistico dal 5 all’11 novembre, ha attirato un ingente numero di iscrizioni. E’ quindi per rispondere almeno parzialmente a questa richiesta formativa, che il CAV ha deciso di realizzare una seconda edizione del workshop, “Michelangelo Reload 2”, iniziato lunedì e in corso fino al 16 dicembre. Come sottolinea la Presidente della Fondazione, Liliana Ciaccio, “ci è sembrato doveroso promuovere un secondo ciclo didattico, mantenendo inalterata la formula didattica e la gratuità per i partecipanti selezionati, per rispondere alla grande richiesta e assecondare le finalità istituzionali della nostra Fondazione, vocata all’alta formazione artistica. Siamo stati inoltre stimolati dalla coscienza della grande attrazione che il saper-fare di Pietrasanta con i suoi laboratori esercita a livello della comunità artistica internazionale”. Altri 10 giovani creativi under 35 si confronteranno in maniera collaborativa con un corpo insegnante composto da artisti delle varie discipline, specialisti ed architetti che illustreranno tutti i segreti della creazione artistica, dalla concezione alle varie fasi della realizzazione fino all’allestimento espositivo delle opere. Ogni singola fase del percorso didattico, come nell’edizione precedente, viene integrata da visite ai laboratori del territorio accompagnate da una presentazione didattica delle tecniche e delle attività. L’esito del workshop sarà presentato al pubblico nella sezione “Stanze d’Artista”, visitabile presso la sede della Fondazione CAV dalle 16 alle 21 nei giorni di sabato 15 e domenica 16. I giovani artisti, coadiuvati dai docenti, allestiranno infatti mostre personali negli spazi delle camere assegnategli, che durante il workshop hanno quindi assunto la doppia valenza i luogo abitativo ed espositivo. Sabato 15 dicembre alle ore 16.00 si terrà una tavola rotonda aperta al pubblico, cui parteciperanno gli artisti docenti e i giovani creativi partecipanti, presentando i vari aspetti dell’esperienza formativa e allo stesso tempo offrendo un osservatorio privilegiato sullo stato dell’arte contemporanea.