Urbanistica: amministrazione sblocca iter per ampliamento Piazza Perich, adottata la variante per l’acquisizione parcheggio via Garibaldi

Stampa, 27 dic 14:07 ·
Vai a:   articolo principale       

L’ampliamento del parcheggio di Piazza Perich, a Strettoia, incassa il primo via libera del consiglio comunale. E così anche l’acquisizione definitiva dell’area di via Garibaldi (area Venturini o area Carabinieri) destinata a parcheggio pubblico che entrerà, una volta completato il percorso, nella piena disponibilità del patrimonio comunale.

Via libera anche alla riclassificazione di una cinquantina di edifici “ingessati” dall’attuale piano urbanistico (approvato nel 2014), tra cui alcuni in stato ad abbando o in condizioni di degrado - che potranno finalmente essere oggetto di interventi di recupero che li riconsegneranno ad una piena fruibilità contribuendo anche a migliorare il decoro collettivo. Dal momento della pubblicazione della variante i cittadini hanno 60 giorni per presentare le osservazioni prima di tornare in consiglio comunale per l’approvazione definitiva. L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti adotta la maxi variante urbanistica che di fatto “sblocca” ed “attiva” l’iter per arrivare, nel caso di Strettoia, alla realizzazione dell’ampliamento dell’esistente parcheggio di Piazza Perich e nel caso dell’area Venturini alla piena disponibilità di uno spazio strategico di servizio al centro storico e alla comunità di proprietà però, fino ad oggi, privata. Si tratta di due interventi strutturali inseriti nel programma di mandato che daranno le risposte attese da molto tempo dalla comunità. “La variante che siamo andati ad approvare con i soli voti della maggioranza - ha spiegato il Sindaco, Giovannetti - rispetta gli impegni, l’indirizzo politico e la filosofia di questa amministrazione. Il precedente regolamento non ha tenuto in considerazione le necessità di cittadini, ne l’interesse collettivo ne tanto meno la necessità di valorizzare il patrimonio esistente sul territorio. Questa variante è frutto di una piccola parte delle 534 manifestazioni di interesse che ci sono pervenute e che saranno la base del nuovo piano strutturale. Non butteremo via niente. E’ una prima risposta che diamo alla città ed in particolare alla frazione di Strettoia dove il parcheggio è una necessità per le imprese ed i residenti”.

In Piazza Perich l’amministrazione conta di realizzare 30-40 parcheggi in più grazie ad un accordo con il proprietario dell’area: “il regolamento urbanistico attuale prevede che l’immobile oggetto della perequazione sia demolito e ricostruito quando la volontà del proprietario è recuperare l’immobile esistente. – spiega il primo cittadino – Lo stesso vale per l’area Venturini: la variante da una rilettura dell’area a favore della collettività”.

E sulla declassificazione degli edifici: “sono 48 – spiega ancora – quelli a cui daremo la possibilità di ampliare il raggio di interventi di recupero. Mettiamo in moto, anche con questi strumenti, la piccola economia degli artigiani, delle ristrutturazioni e delle riqualificazioni. Un’amministrazione deve trovare l’equilibrio tra esigenze private e collettive: le osservazioni sono il punto di partenza con cui andremo a costruire il futuro piano strutturale e piano operativo”.