Beni Culturali: Salto della Cervia, via al restauro della torre di Porta Beltrame a Strettoia - Montiscendi

Stampa, 2 gen 14:37 ·
Vai a:   articolo principale       

Via libera finalmente anche al restauro di uno dei simboli di Pietrasanta: il Salto della Cervia a Montiscendi. La Torre Medicea di Porta Beltrame, che domina lungo la via Aurelia, a cavallo tra Pietrasanta e Montignoso, è pronta ad iniziare un lungo e delicato percorso di recupero suddiviso in tre fasi che dovrà riconsegnarla alla comunità in tutto il suo splendore. La neo amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha infatti già avviato la procedura di appalto del primo dei tre lotti previsti per il completo restauro della torre acquistata nel 2004 dall’allora amministrazione Mallegni. Per restaurare e recuperare il Salto della Cervia saranno necessari poco meno di 600 mila euro.

Il primo intervento, circa 200 mila euro, è finanziato per tre quarti con risorse comunali e la restante parte, circa 32mila euro, con un finanziamento regionale. L’opera è infatti stata inserita nel piano triennale delle opere a conferma della sua importanza per la comunità di Pietrasanta ed in particolare Strettoia Montiscendi: “E’ un’opera a cui teniamo molto e che abbiamo inserito nel nostro programma di mandato. – spiega il Sindaco, Giovannetti – Con il primo lotto avvieremo un percorso di recupero atteso da molto tempo: rivedremo nascere una prima parte della torre e nel contempo creeremo le condizioni per procedere ai due successivi lotti per cercare di completare il suo recupero entro la fine del mandato. Busseremo nuovamente alla porta della Regione Toscana per trovare una parte delle risorse indispensabili per dare continuità ai lavori. Non apriamo un cantiere per lasciarlo a metà come non vogliamo perdere tempo: il Salto della Cervia rinascerà”.

I primi risultati dovrebbero essere ben evidenti prima dell’estate. L’avvio dei lavori è previsto tra febbraio e marzo.