Tradizioni: Canzonetta sold-out, su il sipario al Comunale per lo Sprocco e la Scartocciata

Stampa, 22 gen 13:47 ·
Vai a:   articolo principale       

Canzonetta sold-out. Edizione da tutto esaurito per lo Sprocco e la Scartocciata al Teatro Comunale che da domani sera, mercoledì 23 gennaio, e per quattro intense serate, fino alla finalissima di sabato 26 gennaio porterà in scena, per le sfide in dialetto, le dodici contrade del Comune di Pietrasanta: Africa-Macelli, Antichi Feudi, Brancagliana, Il Tiglio / La Beca, La Collina, La Corte, La Lanterna, Marina, Pollino-Traversagna, Pontestrada, Strettoia, Valdicastello. I biglietti sono praticamente andati a ruba in pochi giorni: impossibile trovare un biglietto per una delle quattro serate a conferma dell’enorme appeal della manifestazione dialettale che apre il calendario di iniziative carnevalesche pietrasantine che mettono in agenda, tra febbraio e giugno, tre corsi mascherati (10, 17 e 24 febbraio), il carnevale dei bambini in Piazza Matteotti (5 marzo) ed la diciassettesima edizione del torneo di calcio tra maggio e giugno.

Diverse ed importanti le coraggiose novità introdotte dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti e dalla neo presidenza di Ezio Marcucci destinate ad assicurare originalità e dialettalità allo Sprocco e alla Canzonetta e quello spirito carnevalesco dal salva-Canzonetta al voto per i testi passando per una finalissima più agguerrita con quattro contrade a contendersi il primo posto. “Sono certo che queste novità – spiega il primo cittadino, Giovannetti che sarà in platea in occasione della prima serata a fianco all’assessore alle tradizioni popolari, Andrea Cosci – faranno bene alla nostra Canzonetta e allo spettacolo. Come più volte ho detto, e mi ripeto, le contrade avranno il massimo sostegno dalla nostra amministrazione perché rappresentano colonne importanti per l’aggregazione e lo spirito di appartenenza ad una comunità molto legata alle sue tradizioni come lo è la nostra. In bocca al lupo a tutte le contrade”.

La serata sarà condotta da Federico Conti, volto noto di NoiTv-Rete Versilia mentre sarà la Show Factory Big Band diretta dal maestro Gigi Pellegrini ad accompagnare le contrade nello Sprocco. Sul palco ci saranno naturalmente Miss Carnevale e le due maschere ufficiali, Sprocco e Scalpellina. L’edizione 2019 coincide anche con i 60 anni dalla creazione della maschera Sprocco ad opera di Giovanni Piloni: ricorrenza che sarà ricordata con due speciali iniziative a cura dell’associazione culturale Sprocco e dalla scultura di Francesco Galeotti.

Ecco l’ordine di esecuzione delle canzoni per la prima serata: Antichi Feudi con “Amore per il carnevale” interpretata da Silvia Barbieri (testo e musica di Eric Matteucci, arrangiamenti di Simon Luca Ciffa); Marina con “Vola insieme a me” interpretata da Beatrice Brigida Lari (testo e musica di Lorenzo Fiorentino, arrangiamenti di Alessandro Casini); Valdicastello con “Magica Pietrasanta” interpretata da Celeste Beggi (testo di Celeste Beggi e Nicola Ghimenti, musica di Nicola Ghimenti e arrangiamenti di Andrea Benassi); Il Tiglio/La Beca con “Un sogno vero” interpretata da Martina Bacci (testo di Luca Del Carlo, musica di Gabriele Cerri, arrangiamento di Alberto Trombetta, orchestrazione di Luca Valsecchi, coriste Francesca Bonaccorsi, Giulia Candelli e Melissa Raffaelli); Pontestrada con “Il carnevale è così” interpretata da Rebecca Bielli (testo di Rebecca Bielli e Gino Massamatici, musica e arrangiamenti di Michele Stefanini); Strettoia sale sul palco con “Mascherine” interpretata da Alessandro Guadagni (testo di Alfio Raffaelli, musica di Loris Santini e arrangiamenti di Marco Della Bona); La Corte con “Ciao Giovà” interpretata da Martina Ghimenti (testo e musica di Nicola Ghimenti, arrangiamenti di Andrea Benassai); Africa – Macelli si presenta con la canzone “Carnevale canta” interpretata da Omar Paolicchi (testo di Omar Paolicchi, musica e arrangiamenti di Sandro Paoli); Pollino – Traversagna con “Magia del carnevale” interpretata da Marco Galeotti e Alice Tarabella (testo di Marco Galeotti, musica di Renato Tarabella e arrangiamenti di Roberto Martinelli); La Collina con “Sette note in libertà” interpretata da Maria Giovanna India Simi (testo, musica e arrangiamenti di Adriano Barghetti); La Lanterna con “Magica Lanterna” interpretata da Omar Bresciani (testo di Angelo Manfredi, musica e arrangiamenti di Claudio Farina) e Brancagliana con “Soli mai” interpretata da Claudio Orlandi (testo di Samanta Giorgetti, musica e arrangiamenti di Marcello Marchetti).

Ecco l’ordine di ingresso delle tre delle quattro serate dedicate alle scenette in dialetto (accedono alla finale solo 4 scenette). Mercoledì 23 febbraio: Pollino-Traversagna con “Qualcuno volò sul nido del pollino...” (testo di Maria Teresa Sacchelli) con Marino Bacci, Mattia Baldacci, Antonio Pecoraro, Sabrina Politi e Massimo Sachelli; Antichi Feudi con “Cugine da incubo” (testo di Rita Lia Gabrielli, Alessio Pellegrini, Francesca Poli e Cesare Tarabella) con Daniele Del Giudice, Rita Lia Gabrielli, Fiammetta Lenzetti, Licia Mugnai, Alessio Pellegrini, Francesca Poli e Cesare Tarabella; La Collina con “Aggiù ci vanno anco i ciocchi!” (testo di Gabriele Quadrelli) con Riccardo Bianciardi, Viola Capovani, Massimo Fracassini, Carmen Quadrelli, Ambra Viviani e Renza Viviani; Africa-Macelli con “Il ghiozzo di palude” (testo di Antonio Meccheri) con Martina Lorenzoni, Luciana Lisi, Enrico Mancini, Enrico Mancini, Pietro Mancini, Antonio Meccheri, Angelo Polacci e Mauro Tommasi. Giovedì 24 febbraio: Strettoia con “L'effetto che mi fà” scritto e interpretato da Alessandro Biagi, Tamara Farnocchia, Stefania Lieto, Cinzia Maggi, Jonathan Milani e Luciano Pardini; Valdicatello con “La vita a sconto” (testo di Simona Mattei) con Emanuele Favilla, Bice Ferrari, Sergio Gherardi, Aurora Giannotti, Mauro Lenzoni, Simona Mattei, Sabrina Palagi e Susanna Rubino; La Corte con “Dal fagiano al colibrì se en malati portili qui!” (testo Nicola Ghimenti) con Anna Balduni, Tiziano Barattini, Nicola Ghimenti, Mila Polidori e Vanessa Tognetti; Pontestrada con “Pietrasantini al Twiga” (testo de L'Allegra Combriccola Pontestradina) con Paolo Garibaldi, Marco Maggi, Cesare Poli, Alessandro Silicani e Jessica Silicani. Venerdì 25 febbraio: La Lanterna con “Il gatto e la volpe” (testo Mailco Viti) con Francesca Benedetti, Alberto Da Prato, Alessio Da Prato, Arianna Gazzanelli e Mailco Viti; Marina con “Lo spray ingannino- ossia quando sivolfàintende fischi per fiaschi” (testo di Piera Bazzichi) con Gianmarco Baldi, Maurizio Baldi, Piera Bazzichi, Patrizia Bertozzi, Giuliana Bonci e Raffaele Navari; Brancagliana con “La felicità? A piccole dosi” (testo di Andrea Tedesco) con Elena Fiaschi, Francesca Maggi, Alessia Mastromei, Benedetta Mastromei, Riccardo Mastromei, Giovanna Tartarelli e Andrea Tedesco e Il Tiglio/La Beca con “Potta che Botta!!!” (testo de La Compagnia del Tiglio La Beca) con Gianmatteo Bertozzi, Marisa Cecchi, Desiree Agnese Navari e Massimo Petroni.