Carnevale Pietrasanta: guerra alle bombolette, controlli agli accessi del corso mascherato

Stampa, 14 feb 13:25 ·
Vai a:   articolo principale       

Guerra alle bombolette spray fuori e dentro il corso mascherato. Non sono ammesse ne tollerate ai corsi mascherati di Pietrasanta. Lo ricorda il Comune di Pietrasanta in vista del prossimo corso in programma domenica 17 febbraio nel centro storico. Il secondo dei tre in programma. L’ultimo è in agenda domenica 24 febbraio (inizio ore 15.00). “Le bombolette spray – ricorda Andrea Cosci, Assessore alla Polizia Municipale e alle Tradizioni Popolari – non sono autorizzate ne all’interno del perimetro del circuito ne all’esterno dove vengono vendute illegalmente. Gli agenti controlleranno, così come già fatto con ottimo risultato, gli accessi per evitare l’introduzione delle bombolette. Nel primo corso non abbiamo registrato episodi significativi. Hanno vinto i coriandoli. Teniamo la guardia alzata per evitare episodi spiacevoli nel contesto di un Carnevale che è dedicato ai bambini e alle famiglie. Ripeteremo i controlli per tutti i corsi”.

Tra i divieti, che vengono rammentati ogni anno, c’è per esempio quello per le persone mascherate di portare, anche se munite di regolare licenza, armi, bastoni, mazze, manganelli di qualsiasi genere ed altri oggetti che possano arrecare danno, offesa molestia o disturbo alle persone ma anche gettare o spargere indosso o sul volto delle persone materie imbrattanti o pericolose e polveri coloranti di qualsiasi specie.

I biglietti possono essere acquistati dalle 13.00 in poi del giorno del corso presso le biglietterie allestite all’esterno del circuito di sfilata. Biglietti disponibili alle biglietterie: ingresso 6,50 euro; gratuito per gli under 10 e over 70.

Ecco i carri allegorici che vedremo sfilare tra le vie del centro, lungo il circuito disegnato tra la Via Provinciale Vallecchia, Via San Francesco, Viale Marconi e Piazza Matteotti: Africa-Macelli “Carnevale africano”; Antichi Feudi “Ho sognato Keith Haring che dipingeva Pietrasanta”, Brancagliana “Il carnevale delle farfalle”; Il Tiglio/La Beca “Beca dolce Beca”; La Collina “Se si legge e si danza, il carnevale avanza! (Omaggio al Re del Pop)”; La Corte “La Corte du Brasil”; La Lanterna “Lanterne rouge”; Marina “Amarcord”;Pollino-Traversagna “Male nostrum Pollution day”; Pontestrada “Le Pont du Soleil”; Strettoia “Boterocks (un circo prorompente)”; Valdicastello “Valdicastello all'arrembaggio”.

Crediti fotografici Emma Leonardi