Frazioni: Sindaco al Crociale, su ex scuola mantenuto impegno residenti

Stampa, 18 feb 09:23 ·
Vai a:   articolo principale       

“Sull’ex scuola del Crociale abbiamo mantenuto l’impegno con i residenti. E’ e rimarrà a disposizione dell’insegnamento e della frazione. Al piano terra è già attivo il centro studi di educazione psicologica e società che si occupa di istruzione parentale. Un progetto innovativo che ci ha permesso di non cambiare la destinazione della struttura, di dare continuità alla storia di insegnamento di questo plesso e garantirgli una prospettiva mentre il piano superiore sarà destinata a centro civico e alla contrada Brancagliana. Quello che abbiamo detto lo stiamo facendo”: l’ex scuola del Crociale è stato uno dei temi al centro dell’incontro con i residenti al Bar Togni tra il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti ed i membri della giunta tra cui il vice sindaco, Elisa Bartoli e l’assessore, Andrea Cosci oltre al consigliere, Paolo Bigi e al Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi. Incontro molto partecipato che ha consentito al primo cittadino, nel suo tour settimanale, di aggiornare la frazione sullo stato degli interventi previsti: “daremo mandato la prossima settimana agli uffici di predisporre uno studio per valutare la possibilità di ottimizzare l’area parcheggi adiacente alla scuola per recuperare posti auto. Nel prossimo piano strutturale, per cui abbiamo già dato mandato ad uno studio di Pontedera, inseriremo una serie di mini parcheggi nelle frazioni. Al Crociale però si può partire da quello che abbiamo, ampliando e recuperano posti utili per evitare soste selvagge e pericolose”.

Sul fronte della sicurezza strada il primo cittadino ha assicurato maggiori controlli, anche da parte della Polizia Municipale, nei confronti degli automobilisti indisciplinati e nuove telecamere come da programma annuale. Molto apprezzato l’intervento lungo via Fiume che nei prossimi giorni sarà attivato così come l’attenzione al decoro e alla pulizia, elemento su cui l’attenzione continuerà ad essere altissima. “Il nostro obiettivo è migliorare la qualità della vita nelle frazioni – ha ricordato – dal punto di vista della sicurezza, della vivibilità e della serenità”. E su Ponterosso: “il comitato – conclude – ci ha presentato una serie di richieste. Il dialogo è aperto con tutti”.