Parcheggi: piano della sosta, 2019 di novità

Stampa, 22 feb 09:51 ·

Parcheggi e piano della sosta. Novità in arrivo.

La prima è legata ai 15 minuti della sosta di cortesia: il bigliettino non sarà più rilasciato dall’ausiliario del traffico, ma direttamente dal parcometro così da migliorare il servizio ed evitare ogni possibile forma di contesa ed ansia.

La seconda novità, prevista per il prossimo inverno, è legata alla revisione del piano della sosta nel periodo invernale: si tratta di uno degli impegni che l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti sta lavorando e che appartengono al programma di mandato.

Lo ha annunciato lo stesso primo cittadino durante la presentazione dell’App per il pagamento del parcheggio tramite cellulare: “Stiamo valutando, insieme agli uffici tecnici, diverse ipotesi. – ha spiegato Giovannetti – Il piano sarà sicuramente rivisto per renderlo più aderente e funzionale al commercio cittadino, ma lo faremo con equilibrio per non paralizzare gli investimenti e tutti gli eventi che abbiamo in programma. La nostra volontà è quella di migliorarlo e di renderlo stagionale. Ma serve, ripeto, equilibrio: se vogliamo investire nel centro storico, riqualificare aree e far partire i progetti e gli interventi servono risorse. Chi pretende parcheggi gratuiti tutto l’anno, ogni giorno, evidentemente vorrebbe che fossero le aziende private a finanziare per esempio le iniziative di Natale o le decine di eventi nel centro storico. Per noi la soluzione è l’equilibrio nell’interesse di tutti”.

Sul fronte residenti e titolari di permessi l’amministrazione invece ricorda che i titolari dei permesso 1 e 7, e domiciliati titolari di permesso 2, possono sostare in Piazza Matteotti, Piazza Statuto, Piazza Stazione e Piazza Repubblica, in esenzione del pagamento, dal 1 ottobre al 30 aprile dalle ore 19.30 alle ore 9.30 e nel periodo che va dal 1 maggio al 30 settembre dalle 24.00 alle 9.30, confermando che nelle altre aree del centro storico la sosta è consentita in esenzione del pagamento senza limitazioni.

Infine i parcheggi. Dopo aver attivata la nuova area Botti – altri 55 posti a disposizione gratuita dei cittadini - e definita la proprietà del parcheggio nell’area dei Carabinieri dopo una lunghissima trattativa che ne metteva a rischio l'utilizzo, saranno decisivi gli accordi con Coop-Conad, il mega progetto del Museo Mitoraj e il confronto con le Ferrovie dello Stato per utilizzare l’area di fronte all’ex bar in aggiunta al Terminal Bus. Interventi destinati ad aumentare ulteriormente il numero di parcheggi a disposizione nel centro storico.

“La nostra è un’amministrazione che non fa le cose con la pancia ma con la testa. – precisa Giovannetti – Abbiamo davanti due anni molto importanti, per il centro storico e non soltanto”.

Dalla sosta di cortesia alla revisione degli orari agli stalli per i residenti.