Cultura: 140mila visitatori per mostre e musei nel 2018, due eventi sul grande Leonardo Da Vinci tra centro e Versiliana

Stampa, 28 feb 10:43 ·
Vai a:   articolo principale       

140mila visitatori per mostre e musei cittadini. Bilancio con il segno più per il sistema museale ed artistico di Pietrasanta che conferma la centralità culturale della Piccola Atene per la Versilia e la costa toscana anche nel 2018. Complessivamente hanno varcato la soglia del complesso di S. Agostino per visitare le mostre quasi 103 mila visitatori certificati. Sono stati invece oltre 25mila i visitatori per la collezione del Museo dei Bozzetti, 8mila per il Museo Archeologico e poco di 2mila quello di Palazzo Panichi distribuiti tra il Museo dedicato all’inventore del motore a scoppio e agli allestimenti temporanei dei bozzetti in vetrina. Dal 2015 al 2018 le totali sono state oltre 460 mila. A fornire il bilancio è il Comune di Pietrasanta che sabato 2 marzo si appresta ad inaugurare un altro evento di grande fascino e richiamo per il pubblico come la mostra omaggio “Leonardo Digitale” dell’artista tedesco Andreas Oliver Klein he ha rivisitato in chiave contemporanea e digitale i progetti e le opere di Leonardo, primo evento legato all’inventore, artista e scienziato nell’anno del 500esimo anniversario della sua morte.

L’altro evento legato a Leonardo Da Vinci è invece in programma tra la Villa Versiliana e Tonfano dall’11 maggio al 9 giugno con una collettiva di arte contemporanea che si ispirano ai progetti, ai disegni e alle sue opere più conosciute. Già definita anche la mostra dell’estate che monopolizzerà anche il cuore di Piazza Duomo con l’artista uruguaiano Pablo Atchugarry. “Pietrasanta continua ad essere in controtendenza anche grazie ad eventi di qualità e richiamo che giocano un ruolo decisivo nello spostamento dei flussi e delle presenze. – analizza il Senatore, Massimo Mallegni, Assessore al Turismo e ai Beni Culturali del Comune di Pietrasanta – Dedicheremo la primavera al grande genio di Leonardo da Vinci con due eventi suggestivi e molto curiosi tra il centro storico e la Versiliana mentre da giugno avremo le sculture monumentali di Atchugarry: il marmo tornerà a dominare la piazza”. L’amministrazione comunale aprirà altri due spazi espositivi: all’ex farmacia comunale, a Porta a Lucca e a Tonfano al piano terra dell’ex Incanto.

“Non riusciamo – ammette Mallegni – a dare soddisfazione alle decine di interessanti richieste che ogni mese ci vengono sottoposte per la sola Sala delle Grasce. I locali dell’ex Farmacia e così dell’ex Incanto ci permetteranno di valorizzare due spazi oggi inutilizzati in punti strategici della città e della marina e di dare la possibilità ad artisti, associazioni e realtà artistiche locali e non solo di esporre, mettersi in mostra, crescere, avere una visibilità importante. Dobbiamo sfruttare ogni singola opportunità che abbiamo a disposizione sia in termini di spazi che di proposta culturale”. L’amministrazione comunale sta lavorando anche ad un evento extra per il periodo della primavera: “più eventi significa più presenze ma senza mai perdere di vista la qualità della proposta – conclude Mallegni – Il 2019 sarà un anno molto importante per la nostra città. Vogliamo abbattere il muro delle 150mila presenze in un anno per le sole mostre”.