Falascaia: Sindaco Giovannetti su sopralluogo commissione inchiesta rifiuti regionale, con risorse smantellamento impianto è più vicino

Stampa, 4 mar 16:01 ·
Vai a:   articolo principale       

“L’inceneritore di Falascaia deve restare solo un ricordo. Un monito sui libri di storia per chi arriverà dopo di noi. La nostra volontà in merito all’impianto è quella dello smantellamento totale della struttura. Pensare ad un’altra destinazione è semplicemente follia. Per evitare ogni ripensamento futuro cambieremo la destinazione di quest’area nel prossimo piano operativo e nel piano strutturale per far si che qui non sorgano nuovi impianti”: è quanto ha confermato il Sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti in occasione del sopralluogo effettuato dai membri della commissione d’inchiesta sui rifiuti della Regione Toscana all’impianto di Falascaia al Pollino.

“Mi fa piacere che anche i membri della commissione della Regione Toscana che hanno visitato l’impianto abbiano preso coscienza della necessità di cancellare ogni traccia anche visiva del mostro ecologico mettendosi a disposizione per trovare le risorse per lo smantellamento della struttura. Il costo totale di questa operazione, stimato in circa 800 mila euro, sarebbe in buona parte coperto dal recupero del ferro. Potrebbero bastare 300mila euro secondo il progetto presentato dal Cav. L’inceneritore di Falascaia, così come altre discariche così impattanti presenti sul territorio, non avrebbero dovute essere nemmeno autorizzate. Non ci deve restare più nulla dell’attuale impianto che rappresenta, per il nostro territorio, una ferita molto profonda. Ringrazio sin da subito tutti i membri che hanno partecipato al sopralluogo per la disponibilità e per aver compreso la necessità non più rimandabile del nostro territorio”.