Turismo: + 3% arrivi nel 2018, mezzo milione di presenze a Pietrasanta

Stampa, 16 mar 13:53 ·
Vai a:   articolo principale       

+ 3% di arrivi e oltre mezzo milione di presenze a Pietrasanta. Il 20% dei turisti che arriva in Versilia ha scelto lo scorso anno la Piccola Atene per soggiornare e rilassarsi tra arte, cultura, eventi, mare e buona cucina.

Pietrasanta si conferma tra le principali mete turistiche toscane per italiani e stranieri anche nel 2018 sfondando il tetto del mezzo milione di presenze. Un trend positivo quello rilevato dalle previsioni Istat secondo cui Pietrasanta ha registrato, per il secondo anno consecutivo, un incremento degli arrivi (il numero di clienti ospitati negli esercizi) passando da 122.691 del 2016 alle 127.767 dell’anno scorso: il miglioramento in termini percentuali, tra il 2016 ed il 2018, è stato del 4,1%. In forte crescita le presenze degli italiani (+5%), sostanzialmente invariate quelle degli stranieri (+ 0,2%). In leggera flessione– e questo è il dato su cui riflettere - le presenze (-0,6%) che sono il numero di notti trascorse dai clienti negli esercizi ricettivi (alberghieri e complementari): nel 2018 sono state 509.565. A fornire una lettura è il Comune di Pietrasanta secondo cui “è necessario allargare il perimetro d’azione per intercettare nuovi flussi di turismo e consolidare quelli storici che già scelgono la Versilia”: “Ci sono più arrivi ma una minore permanenza. – spiega Massimo Mallegni, Assessore al Turismo, ai Beni e alle Attività Culturali del Comune di Pietrasanta – Questo è un andamento non nuovo per la nostra costa così come per il resto del paese. Soffriamo le stesse dinamiche. Pietrasanta deve però continuare ad essere il motore attrattivo della Versilia e della Toscana e può farlo solo con una promozione internazionale costante ed intelligente, utilizzando i social in maniera moderna, restando vicino alle imprese, ai consorzi ed associazioni e sfruttando la loro presenza nei mercati e nelle fiere e soprattutto lavorare a fianco della Regione Toscana nel coordinamento. Una Pietrasanta forte sul mercato turistico è un volano per tutta la Versilia, e vice versa. Dobbiamo aumentare il nostro range di potenziali clienti: se oggi la Versilia richiama 2,5 milioni di turisti all’anno dobbiamo probabilmente raggiungerne 10 milioni con la nostra promozione puntando su una fascia medio alta”.

A trainare i flussi turistici a Pietrasanta sono il mare e l’arte - da sole mostre e musei, nel 2018, hanno fatto registrate 140mila visitatori - insieme al contorno culturale, agli eventi, all’enogastronomia e alla sua posizione strategica nel contesto della Versilia e della Toscana. “Concetti che ogni comune dovrebbe trasferire quando si mette sul mercato – spiega ancora Mallegni – perché la forza della nostra proposta è la Versilia come sistema turistico. E’ ora di lavorare insieme veramente: l’Ambito Turistico mi auguro riesca a garantire le grandi aspettative che noi tutti abbiamo anche se questo non esula della necessità di essere presenti, singolarmente, come realtà turistica, in alcuni ambiti mirati e selezionati più vicini ai nostri target. Penso, per esempio, all’ultima esperienza in Russia insieme a Forte dei Marmi”.