Commercio: mercati rionali, comune va incontro agli ambulanti

Stampa, 26 mar 15:19 ·
Vai a:   articolo principale       

Commercio su suolo pubblico e mercati rionali: l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti va incontro alle richieste degli ambulanti.

I commercianti su area pubblica che subentrano “in corsa”, usufruendo per un periodo parziale dell’anno, dovranno pagare il canone di occupazione per i mesi di cui ne hanno effettivamente usufruito e non più, come in passato, per tutto l’anno. La modifica, ratificata dalla giunta municipale, era passata attraverso il lavoro, e l’approvazione, della Commissione Statuto e Regolamenti.

“Abbiamo ascoltato le categorie, analizzato il problema e proposto la soluzione migliore: si lavora così, andando incontro alle specifiche richieste delle associazioni e degli ambulanti. – spiega Antonio Tognini, Presidente della Commissione – Era assurdo che un’impresa dovesse pagare per tutto l’anno il canone di concessione quanto aveva usufruito per meno mesi. Con questa modifica, tra l’altro ampiamente condivisa, diamo una risposta immediata alle categorie”.

La modifica ha interessato l’articolo 25 “Criteri ordinari di determinazione del canone” ed in particolare la lettera C del regolamento che oggi precisa che: in caso di detenzione di titolarità di posteggio di commercio su area pubblica, per un periodo parziale dell’anno, il relativo canone di concessione di spazio ed area pubblica è determinato in proporzione al periodo temporale in cui viene detenuto il posteggio in ragione di mensilità e, quindi, il canone sarà stabilito in ragione dell’anno in dodicesimi considerando il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni come computato per intero.