Gemellaggi: il Coro Versilia in “konzert” a Grenzach, la storia di un’amicizia nata nel segno dei canti popolari

Stampa, 27 mar 14:34 ·
Vai a:   articolo principale       

Il Coro Versilia in concerto a Grenzach Wyhlen. Trasferta prestigiosa per il coro cittadino in Germania nell’anno del 45esimo anniversario dalla sua fondazione chiamato a partecipare al concerto annuale in programma sabato 30 marzo alla prestigiosa Haus der Begegnung.

Si rinnova e si rafforza lo storico gemellaggio musicale – che aveva anticipato quello tra le due città - tra il coro cittadino diretto da Lino Viviani e Wilma Quadrelli e il Mannechor Grenzach fondato nel 1840 e diretto oggi da Katharina Haag. Per Pietrasanta e per il suo coro ufficiale l’occasione, l’ennesima in verità, per abbracciare gli amici di Grenzach e per portare avanti i tanti progetti di condivisione culturale ed artistica e reciproca promozione dei territori. In scaletta ci sarà tutto il repertorio classico di canti popolari tra cui l’immancabile “Montanara” tanto amata dai tedeschi.

“Il Coro Versilia – spiega Francesca Bresciani, Assessore ai Gemellaggi – svolge sempre con grande professionalità e passione il suo ruolo di ambasciatore delle nostre tradizioni canore nel mondo ma è allo stesso tempo anche uno strumento di promozione e comunicazione molto efficace. Il Coro Versilia è amatissimo dalla comunità di Grenzach ed è riuscito a tessere, in questi anni, un rapporto di grande stima e collaborazione. Ad attenderli in Germania ci sono tanti amici ed estimatori e noi siamo orgogliosi di questa reputazione internazionale che hanno saputo, nel tempo, meritarsi”.

Ad accompagnare il Coro sarà il Presidente del Comitato Gemellaggi, Daniela Zalcetti che ha inserito questo appuntamento nel sostanzioso programma di attività tra le città gemellate. “E’ stato il nostro coro ad aprire la strada a questo gemellaggio. Le relazioni tra le nostre comunità sono molto forti e sono sempre gradevoli. C’è grande sintonia e collaborazione. Senza quella prima scintilla musicale oggi le nostre città sarebbero molto più lontane ed invece sono l’una una frazione dell’altra”.

La prima volta del Coro Versilia in Germania risale al 1982 ai tempi di Cecchi Pandolfini. Fu Paolo Balliello, all’epoca presidente dell’Associazione Italiani Alto Reno, a costruire le basi per un gemellaggio che dura ancora oggi. “La prima volta a Grenzach – ricorda il maestro Viviani – siamo stati ospitati in casa di connazionali e cittadini tedeschi. Era stata un’esperienza bella ed emozionante. Il sindaco, Joachim Konsler fu molto colpito dalla nostra esibizione tanto che l’anno seguente venne a Pietrasanta per incontrare l’allora sindaco Pandolfini. Da lì partì tutto. Alla fine del suo mandato, come regalo, chiese un concerto del nostro coro. Andammo con gioia. Fu una festa incredibile. Siamo orgogliosi di aver stimolato questo gemellaggio tra le nostre città e le nostre comunità”.