Viabilità: sei attraversamenti pedonali e isole spartitraffico tra via Tremaiola e Statale Aurelia, comune approva progetto anti-velocità e sicurezza stradale

Stampa, 1 apr 14:19 ·
Vai a:   articolo principale       

Pronto il progetto per migliorare la sicurezza stradale in via Tremaiola ed eliminare le pericolose interferenze con la statale Aurelia, via Tre Ponti e via Leonardo da Vinci. La principale arteria di collegamento tra la via Aurelia e Tonfano sarà finalmente oggetto da parte dell’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti di un importante intervento di riassetto della viabilità per mettere finalmente al sicuro gli utenti più fragili della strada come pedoni e velocipiedi riducendo al contempo la velocità da parte di auto e moto. Secondo il monitoraggio effettuato dal Comune di Pietrasanta su 100 veicoli in transito da via Tremaiola ben 82 non rispettano il limite di velocità. In alcuni casi le auto hanno sfrecciato anche fino a 127 chilometri all'ora con uno sforamento di 72 rispetto al limite.

“L’intervento – spiega Andrea Cosci, Assessore alla Polizia Municipale - rientra nell’ambito del piano anti-velocità previsto dal nostro impegno elettorale. Un piano che mette in primo piano la sicurezza stradale dei cittadini e che realizzeremo con tutti gli strumenti che un’amministrazione oggi ha a disposizione come attraversamenti pedonali rialzati, dossi, rilevatori della velocità e se necessario anche con le sanzioni. E’ da anni che si parla di via Tremaiola e delle curve di Motrone: con questo intervento daremo una prima risposta ai tanti cittadini che ogni giorno ci segnalano auto che sfrecciano ad alta velocità e problemi legati alla sicurezza di pedoni e ciclisti”.

In attesa di una fumata bianca sulla possibilità di realizzare la rotonda alle curve di Motrone – il tratto è di competenza di Anas -, l’ente nazionale per le strade ha dato il suo placet ai provvedimenti di moderazione del traffico presentati dal Comune di Pietrasanta frutto del lavoro a più mani di Polizia Municipale e Lavori Pubblici. Il progetto prevede la realizzazione di sei attraversamenti pedonali a raso con isola salvagente centrale tra l’ingresso lato Aurelia di via Tremaiola e via Leonardo da Vinci collegato ad una riduzione della corsia di marcia in modo da rallentare la velocità dei veicoli ed aumentare la sicurezza dei pedoni. L’altro intervento riguarderà l’incrocio tra via Tremaiola, la Statale Aurelia e via Tre Ponti con la creazione di una vera e propria isola spartitraffico delimitata da una verniciatura ben evidente a terra e da delimitatori di gomma che avranno anche lo scopo di indirizzare i veicoli nella giusta traiettoria. “Non abbandoniamo l’idea della rotonda di Motrone la cui realizzazione è però competenza di Anas. Ma non possiamo nemmeno attendere i tempi dell’ente per una risposta: potrebbero passare anni dalla sua realizzazione. E noi abbiamo bisogno di agire subito. Oggi i veicoli – spiega Cosci – provenienti da via Tremaiola e diretti a sud sono portati ad invadere la traiettoria dei veicoli che arrivano sulla via Tre Ponti. Lo stato attuale della carreggiata induce i conducenti ad una certa libertà di traiettoria. Centinaia di volte ogni giorno si generano delle pericolose interferenze tra le varie correnti di traffico che devono essere disciplinate e corrette per migliorare il livello di sicurezza: ed è quello che faremo con questa serie di interventi”.

Sono già diversi, e molto efficaci, gli interventi legati al piano anti-velocità e sicurezza stradale dell’amministrazione comunale che è riuscita finalmente a dare una risposta anche al far west di via Lungo Fiume, approvare una serie di misure nelle frazioni per tra in via Valdicastello, azzerare il tasso di incidentalità nel trafficato tratto della via Aurelia tra il km 362-366. “Utilizzeremo ogni mezzo per rendere le nostre strade sicure – conclude Cosci”.