Regolamenti: comune disciplina mercatini ingegno, hobbisti e svuota casa, ora al lavoro per calendario annuale

Stampa, 11 apr 09:57 ·
Vai a:   articolo principale       

Mercatini degli hobbisti, dell’ingegno e svuota casa: approvato il nuovo regolamento. Dopo una gestazione lunga e non facile, l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha finalmente licenziato il regolamento che disciplina e mette in fila le regole, le modalità ed i settori merceologici che possono essere ammessi, di volta in volta, ai mercatini. Ogni anno sarà redatta, ed aggiornata, una apposita graduatoria dal Comune di Pietrasanta attingerà, a rotazione, per garantire a tutti di partecipare.

Il nuovo regolamento, passato attraverso l’apposita commissione presieduta dal consigliere Antonio Tognini, è stato approvato all’unanimità da parte del consiglio comunale. “Il regolamento – analizza Francesca Bresciani, Assessore alle Attività Produttive che ha lavorato a stretto contatto con l’assessore all’associazionismo, Andrea Cosci – va finalmente a colmare un vuoto normativo che fino ad oggi ha generato incertezza e confusione anche tra gli stessi operatori. Avevamo bisogno di uno strumento che disciplinasse una tipologia di attività riservata ai non titolari di partita Iva. Era una situazione border line. Siamo tra i primi enti comunali ad aver provveduto a mettere ordine anche in questo settore che coinvolge ed appassiona tanti cittadini. I mercatini sono sicuramente uno strumento da sfruttare, anche in chiave ricreativa, sociale ed intrattenimento perché richiamano tanti curiosi e turisti”.

Punto dopo punto il regolamento fissa i parametri per accedere ala bando dei mercatini definendo, chiaramente, i soggetti ammessi (hobbista, creatore dell’opera dell’ingegno e privato cittadino), la tipologia merceologica che possono e non possono svolgere, le regole di comportamento e gli obblighi, le modalità di partecipazione ed eventuale decadenza, sanzioni e revoche. Per la partecipazione agli eventi verrà predisposto un apposito avviso pubblico con cadenza annuale finalizzato alla predisposizione di graduatorie suddivise per le tre tipologie di partecipanti con indicata la categoria merceologica proposta. Per ogni evento il Comune di Pietrasanta procederà alla concessione dello spazio attingendo, come anticipato, in scorrimento alla graduatoria fino a consentire la partecipazione di tutti gli ammessi. Ogni soggetto sarà dotato di uno speciale tesserino identificativo dotato di dodici spazi per la vidimazione che certificano le varie partecipazioni. Previsto anche un tetto massimo: hobbisti e creatori di opere dell’ingegno potranno partecipare ad un massimo di 12 manifestazioni l’anno. “Questo strumento ci permette ora di lavorare con serenità ad un calendario annuale – spiega Cosci – di appuntamenti con i mercatini scindendo, una volta per tutte, le attività svolte da soggetti privati da quelle commerciali con partita Iva. Il regolamento disciplina anche gli svuota case: categoria fino ad oggi non compresa. Vogliamo incentivare anche il riuso ed il reciclo. I privati – conclude Cosci - potranno svuotare le loro cantine, esporle e venderle purché siano provenienti esclusivamente da uso domestico”. Soddisfatto del percorso del regolamento Antonio Tognini, Presidente della Commissione: "Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto all’interno della commissione. Il confronto è stato civile e costruttivo ed ha visto coinvolte tutte le forze politiche. Questo ha portato all'approvazione all'unanimità di tutti i regolamenti e modifiche che sono stati portate all'ordine del giorno del consiglio comunale della città”.