Urbanistica: paesaggistica, comune ed ingegneri al lavoro per garantire tempi e soluzioni più rapide per cittadini ed imprese

Stampa, 23 mag 12:44 ·
Vai a:   articolo principale       

Tempi e soluzioni più rapide per gli interventi su edifici che ricadono nelle zona di vincolo ambientale. Ci lavoreranno insieme l’ordine professionale degli ingegneri e l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti.

Dopo il collegio dei geometri, incontrato alcune settimane fa, il sindaco Giovannetti ha infatti ricevuto, in Municipio, una delegazione del consiglio territoriale formata da Simona Nannizzi, Gianluigi Ottani e Andrea Quiriconi. Presente il vice presidente del consiglio, Antonio Tognini. Al centro dell’incontro, insieme ad una maggiore collaborazione con i professionisti, la paesaggistica. “L’obiettivo della mia amministrazione, ed uno dei punti del mandato elettorale, è quello di rendere meno complicato e farraginoso il rapporto tra i professionisti, che sono l’intermediario tecnico tra gli enti ed i cittadini e le imprese, e l’apparato degli uffici. – ha detto il Sindaco che ha tenuto per se le deleghe dell’edilizia e dell’urbanistica – Collaborare, confrontarsi e avere la reciproca disponibilità di rendere più facile e veloce l’iter delle pratiche è l’unico modo per dare risposte ai cittadini. Noi siamo qui per loro e dobbiamo fare di tutto per fargli risparmiare tempo e denaro perché la burocrazia è un costo a volte insostenibile. Non posso quindi che accogliere favorevolmente alla possibilità di aprire le audizioni dei tecnici per le commissioni del paesaggio per cercare di velocizzare, fin dove possibile proprio grazie ad una maggiore sinergia, l’esecuzione dei lavori”.

Si è parlato anche del piano operativo e piano attuativo: “l’esperienza, la conoscenza e l’apporto degli ingegneri, e così di tutti i professionisti che poi si dovranno interfacciare con l’amministrazione e con i nuovi strumenti, è alla base della sua costruzione. Insieme dobbiamo predisporre documenti chiari, facili e comprensibili per generare ritardi o malintesi”.