Eventi: Festival Organistico Internazionale e Pietrasanta, tre concerti per celebrare nuovo organo a canne Duomo S. Martino

Stampa, 28 mag 14:57 ·
Vai a:   articolo principale       

I più grandi nomi del panorama organistico a Pietrasanta per la prima edizione del Festival Internazionale “Città di Pietrasanta”. Tris di appuntamenti in programma nel Duomo di San Martino dove, da qualche mese, è stato montato il nuovissimo organo a canne. Un’opera di alto ingegno ed artigianato unica nel suo genere che sarà protagonista del Festival insieme ad alcuni tra i principali organisti a livello mondiale.

Primo concerto in programma sabato 1 giugno (ore 21.15) con Gianluca Libertucci organista della Basilica di San Pietro in Città del Vaticano. Gli altri concerti sono in agenda sabato 8 e sabato 15 giugno (ingresso libero). L'evento è coordinato da Liliana Ciaccio e patrocinato del Comune di Pietrasanta.

Dopo aver suscitato interesse e curiosità tra i fedeli durante le omelie liturgiche, l'organo di Vinci diventa protagonista di tre serate di musica e spiritualità. Tre musicisti si alterneranno sul un palcoscenico d'eccezione, il Duomo di S. Martino, per valorizzare uno strumento che è un'autentica occasione di orgoglio per la città e i suoi cittadini. Con 54 registri, distribuiti su tre tastiere, e 2.700 canne, il prestigioso organo è un esempio di eccellente qualità manifatturiera e innovazione tecnologica. Lo strumento, articolato in tre corpi differenti (in controfacciata, dietro l'altare e maggiore e nel transetto di destra) regala allo spettatore un effetto stereofonico coinvolgente. Lo strumento è stato concepito e realizzato dalla ditta “Chichi” di Vinci, che ha donato alla città di Pietrasanta un'opera di raffinato artigianato e innovazione tecnologica tra i più interessanti e all'avanguardia nel panorama nazionale. Il primo ad esibirsi nel Duomo, sabato 1 giugno, è Gianluca Libertucci, organista della Basilica di San Pietro in Città del Vaticano. Libertucci è titolare della cattedra di Organo e composizione organistica al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, ha conseguito i diplomi in Composizione, Strumentazione per banda, Pianoforte, Organo e composizione organistica al Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma sotto la guida di Luigi Celeghin e in Musica corale e direzione di coro al Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze. Organista della Basilica Papale di San Pietro, della Guardia Svizzera Pontificia e, fino al 2016, della Cappella Sistina, svolge un'intensa attività concertistica solistica nell'ambito dei maggiori festival organistici nazionali ed internazionali, in Europa, Giappone e Stati Uniti. Ha progettato il nuovo grande organo per l'auditorium dell'Istituto musicale "Vincenzo Bellini" di Catania e ha diretto i lavori di restauro di tutti gli organi della Basilica di San Pietro. Nel dicembre del 2002 ha partecipato al concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella Sistina e nel maggio 2007 ha tenuto il concerto inaugurale del nuovo organo della Cappella del Governatorato della Città del Vaticano alla presenza di Papa Benedetto XVI. Secondo appuntamento con Aart Bergwerff, sabato 8 giugno, organista della Cattedrale di Breda, in Olanda. Si conclude sabato 15 giugno la prima edizione del Festival, con l'esibizione di Naji Hakim, musicista franco-libanese, organista della Chiesa de La Trinité, a Parigi.