2 Giugno: Festa della Repubblica in musica a Pietrasanta, consegnati riconoscimenti speciali a tre pietrasantini

Stampa, 3 giu 13:36 ·
Vai a:   articolo principale       

Il Municipio illuminato con il tricolore sfondo magico per il bellissimo concerto della Festa della Repubblica. Sono passati 73 anni da quando, il 2 giugno del 1946, al termine della seconda guerra mondiale, gli italiani furono chiamati alle urne per scegliere tra monarchia e repubblica. Pietrasanta ha festeggiato il 2 giugno in musica con il concerto della Filarmonica di Capezzano Monte diretta da Marco Pasquini reso ancora più prezioso dalla partecipazione del Coro “Quelli del Lunedì” diretto dal Maestro Giulia Maria Dori e dalle incursioni straordinarie vocali di solisti e cantanti che hanno ripercorso, quasi tutto d’un fiato, il repertorio emozionale della musica italiana passando dall’Inno di Mameli all’Inno di Pietrasanta cantato dal giovane Michelangelo Falcone. Numerosa, come in altre rare occasioni, la presenza dei cittadini.

Ad accogliere i cittadini, di fronte al Municipio, c’erano il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti ed il Presidente del Consiglio, Paola Brizzolari, gli assessori e molti consiglieri comunali. “Il Municipio è la casa dei cittadini, rappresenta lo Stato, la Democrazia e la Libertà. Domani – ha detto il primo cittadino, Giovannetti – vorrei provare la stessa emozione di fronte all’Inno dell’Europa. Non siamo ancora un’Europa unita. Stiamo muovendo i primi passi verso questo obiettivo. Tutti noi dobbiamo lavorare per un’Europa, per uno Stato d’Europa, nuova e più forte. Io sono orgoglioso di essere un cittadino italiano ma voglio essere orgoglioso di essere un cittadino europeo. Viva Pietrasanta, Viva l’Italia, Viva la Repubblica e Viva l’Europa”. “Il 2 Giugno – ha spiegato il Presidente del Consiglio – gli italiani hanno scelto con forza quale tipo di governo volevano per il proprio paese e per il proprio futuro. Gli italiani hanno rialzato la testa decidendo di darsi un governo repubblicano. Una scelta che ha garantito fino ad oggi pace e prosperità. L’augurio è che l’Europa diventi una casa accogliente per tutti nel rispetto della dignità e dei valori dell’essere italiani”.

La cerimonia, coordinata dal Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi, si è trasformata anche in un palcoscenico per celebrare tre cittadini speciali: lo storico direttore e membro della Filarmonica di Capezzano Monte, Enzo Pasquini che ha festeggiato quest’anno i 68 anni di attività; l’atleta, amatissima dalla città, Barbara Masoni, campionessa di equitazione che ha partecipato con successo agli Special Olympics Game di Abu Dhabi 2019 conquistando due bronzi e la sua allenatrice, Elena Lucchesi.