Arte: “Face to Face” con i più grandi artigiani e scultori di Pietrasanta, la mostra inedita di ritratti di Pagliarulo

Stampa, 21 giu 13:27 ·
Vai a:   articolo principale       

Un'esposizione di ritratti riprodotti “faccia a faccia” che ritraggono celebri artigiani e scultori di Pietrasanta. Ma non solo. Si chiama “Face to Face” la nuova mostra in esposizione nei locali della Ex Farmacia Comunale che per due settimane sarà protagonista nel nuovo spazio espositivo di Porta a Lucca. Il progetto nasce da un'idea dell'artista Franco Pagliarulo che guida, come Virgilio, i visitatori alla scoperta della tradizione del disegno dal vero e del ritratto eseguito vicendevolmente.

L’inaugurazione è in programma sabato 22 giugno (ore 18.00) alla presenza del Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti e dell’Assessore ai bene e Attività Culturali, il Senatore Massimo Mallegni. La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 16.00 alle 23.00. L’ingresso è libero.

“Face to Face” è un progetto iniziato nel 2018 all'interno dello spazio condiviso de “La Polveriera” con il desiderio di recuperare la cultura della connessione tra ritrattisti e l'esecuzione di un ritratto reciproco, un vero e proprio baratto. Pagliarulo ha proposto ad artisti specializzati nel settore ritrattistico (pittori e scultori) di incontrarsi nel suo atelier e aderire al progetto con uno scambio di ritratti. Le opere nate da questo flusso artistico sono quelle che danno vita e corpo all'esposizione. Franco Pagliarulo ha conseguito il diploma presso il Liceo artistico di Bari e inizia la sua carriera da ritrattista a Roma. Negli anni '80 lavora come scenografo teatrale e illustratore per importanti case editrici. Negli anni '90 Pagliarulo diventa allievo del maestro di Shodo, maestro dell'arte della calligrafia giapponese e si diploma in “Japan Educationl Calligraphy” di Tokyo. Successivamente apprende la tecnica dell'affresco. La sua ricerca artistica predilige il segno grafico nella sua forma occidentale e orientale, la mitologia e le tecniche del Rinascimento. La mostra è accompagnata da un catalogo in tiratura limitata che raccoglie il lavoro degli artisti, la storia della tradizione pietrasantina del ritratto e l'esperienza del progetto “Face to Face”. Previste anche performance di disegno dal vibo ed incontri con gli studenti.